Archivi

Poppi (Ar): 66enne cerca di uccidere il figlio disoccupato

Arezzo – Ha aggredito il figlio con un coltello mentre era a letto, ma il giovane è riuscito a disarmarlo e a fuggire. Protagonista un 66enne di Poppi, nell’aretino, che ha cercato di uccidere il figlio di 31 anni, disoccupato e seguito da tempo dai servizi sociali. L’anziano aveva anche lasciato un biglietto con la scritta: “Uccido mio figlio e poi mi ammazzo”, senza però spiegare i motivi del gesto. Il 31enne ha riportato ferite lievi al collo e alle mani ed il padre è stato arrestato. (O3)

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 1 Dicembre 2010. Filed under O3News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *