Archivi

Turismo: nel 2009 Lucca segna un +6% e viene premiata dai turisti

Lucca – Europeo, tra i 30 e i 50 anni, amante della buona cucina e molto soddisfatto: è l’identikit del turista lucchese secondo l’indagine promossa dal Comune di Lucca, e realizzata dalla Sgs Italia. Il sondaggio, condotto fra i mesi di luglio e ottobre dello scorso anno, ha visto la distribuzione di oltre 2 mila questionari ad altrettanti turisti provenienti da tutto il mondo. I risultati sono stati resi noti in questi giorni, con l’arrivo dell’estate. Le domande, oltre a cercare di identificare il turista medio miravano anche comprendere come migliorare e potenziare la promozione della città.

Nel 2009 il turismo a Lucca ha segnato un +6%, unica città toscana a guadagnare in un anno che in generale ha visto pesanti cali. E che la città toscana sia gradita ai suoi visitatori lo dimostra il giudizio espresso: su un voto tra 1 e 10, i turisti infatti hanno assegnato 8 a Lucca (8,62, il voto dei visitatori extra europei; 8,31 gli europei; 8 gli italiani).

Il 53% degli intervistati ha un’età compresa tra 30 e 50 anni, e il 55% sono uomini. Nell’82% dei casi il visitatore è laureato o diplomato e nel 44% è un professionista. Il 64% proviene dai paesi europei, il 19% dal Nord America e Canada, un 8% dall’Asia, in particolare un 7% dal Giappone. I turisti italiani arrivano, invece, in netta prevalenza dal nord Italia

Gli intervistati hanno sottolineato di essersi recai a Lucca per motivi di turismo nell’81% dei casi; c’è poi un 8% attratto da manifestazioni ed eventi (70% Comics, 19,3% Santa Croce e 4,3% Summer Festival).

Il 62% si è organizzato il viaggio in proprio (il 59% informandosi su internet) e solo il 37% si è rivolto a un’agenzia di viaggio. Per il 72% Lucca non è stata l’unica tappa: il 58% dei turisti ha visitato anche Pisa e il 53% Firenze.

Durante la permanenza a Lucca l’82% afferma di essersi spostato a piedi ma ben il 22% ha preferito la bicicletta presa a nolo.?Ottimo anche il giudizio sulla qualità del cibo, con un 8 per tutte le categorie della ristorazione anche se, per quanto riguarda i prezzi, il giudizio è meno confortante: 7,5 per gli stranieri, e un voto che arriva appena alla sufficienza per gli italiani.

Soddisfatto il sindaco Mauro Favilla che ha sottolineato l’importanza di fare sinergia per implementare l’arrivo di turisti: “Il dato che ci convince ad andare avanti sul piano della promozione nel periodo di bassa stagione insieme a Pisa – ha dichiarato Favilla – è stato che oltre il 58% dei turisti ha sottolineato di aver visitato oltre alla nostra, anche la città della torre pendente“.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 24 Giugno 2010. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.