Archivi

Trasporto Pubblico Locale: Ceccobao, “Federalismo fiscale solo una toppa”

Firenze – Riconferma degli impegni già presi ma niente nuove risorse: così l’assessore regionale ai trasporti Luca Ceccobao ha commentato l’approvazione del decreto sul Federalismo Fiscale che stanzia 425 milioni di euro per il trasporto pubblico regionale.

“Queste risorse sono una delle gambe finanziarie su cui poggiava l’accordo del 16 dicembre che prevedeva 900 milioni di euro di fondi per il trasporto pubblico per limitare i tagli della manovra estiva.– ha spiegato oggi Ceccobao – Ieri la cifra di 425 milioni è stata semplicemente ribadita, ma con una totale incertezza sui criteri di ripartizione”.

Ceccobao ha definito la misura una “toppa che copre solo in parte il buco dei tagli governativi”: la cifra, se permetterà di coprire in parte l’anticipo sostenuto dalla Regione, sostanzialmente non inciderà sul buco complessivo causato dai tagli governativi che in Toscana è del 3,5%, del totale.

In un primo momento il Governo aveva annunciato una decurtazione per la Toscana pari a 181 milioni di euro su un fabbisogno totale di 433. La Regione è riuscita a recuperare 150 milioni garantendo così il 90% dei trasferimenti agli enti locali

Rispetto ai 31 milioni mancanti (24 per i bus, 7 per i treni) c’è stato poi un ulteriore intervento della Regione con l’accordo siglato il 15 febbraio scorso con enti locali, aziende e sindacati: la Regione si è impegnata a destinare al trasporto pubblico locale altri quattro milioni di euro, e a procedere alla ripartizione di ulteriori cinque milioni di euro di premialità. A questi si aggiungono altri cinque milioni di interventi delle aziende attraverso un recupero di efficienza nei costi di gestione.

Il decreto di ieri permetterà a questo punto di recuperare alla Regione, almeno in parte, i fondi anticipati dal bilancio regionale per permettere l’erogazione dei servizi nel 2011.

Resta aperta, ancora, la questione dei criteri di riparto tra le Regioni che, stando a quanto reso noto, in una prima analisi sembrerebbero penalizzare la Toscana rispetto ai criteri storici di ripartizione. Per questo è già stata fissata una riunione tra gli assessori regionali per la prossima settimana

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 25 Marzo 2011. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *