Archivi

Prato: risarcita un’operaia cinese per turni massacranti

Prato – Lavorava anche 15 ore al giorno, ma è stata comunque licenziata dopo aver chiesto un permesso di un mese per andare a trovare la figlia in Cina. Per questo una giovane operaia cinese ha denunciato l’azienda di Prato per cui lavorava, gestita da suoi connazionali, che l’ha dovuta risarcire: 1.500 euro la cifra stabilita. (O3)

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 13 Aprile 2011. Filed under O3News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.