Archivi

Dipendenti pubblici ad Arezzo non timbravano il cartellino: cinque rinvii a giudizio

Arezzo – Il gup di Arezzo ha disposto il rinvio a giudizio per cinque persone con l’accusa di truffa aggravata ai danni dello stato e un patteggiamento per lo stesso reato nell’ambito dell’inchiesta sui cosiddetti “furbetti dell’ente irriguo” umbro toscano. Si tratta di sei dipendenti che ad Arezzo uscivano senza marcare il cartellino per andare dal parrucchiere, a fare la spesa e persino a farsi foto tessera con l’autoscatto. Lo rende noto l’ANSA. (O3)

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 15 Febbraio 2012. Filed under O3News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *