Archivi

Ponte Ognissanti: Roma e Firenze battono Parigi e Londra

Firenze – Sono Roma e Firenze le mete più ricercate dai turisti italiani per il prossimo ponte di Ognissanti secondo il motore di ricerca Trivago.it: le due città d’arte italiane battono Parigi e Londra.

Trivago è il motore di ricerca che compara offerte alberghiere da più di 100 agenzie di prenotazione on-line per oltre 600mila hotel in tutto il mondo; in aggiunta gestisce oltre 34 milioni di recensioni integrate e 14 milioni di foto.

Nella Top 10 europea, sempre targata Trivago, ci sono altre tre destinazioni nazionali: Venezia, Milano e Torino, mentre tra le città europee più gettonate dai nostri connazionali, sul podio salgono Parigi, Londra e Barcellona.

Inoltre tra le città più ricercate, altre tre sono le mete toscane nella Top 10 nazionale Trivago insieme al capoluogo: Lucca al settimo posto (spinta della fiera di fumetti Lucca Comics in programma dall’1 al 4 novembre), Pisa all’ottavo e Siena al nono.

“Un segnale positivo, quello della scelta della Toscana come meta preferita, che fa ben sperare nella ripresa della domanda interna – ha commentato l’assessore regionale alla cultura e al turismo Cristina Scaletti -. Un’occasione di ripartenza, soprattutto dopo un’estate difficile segnata dalla crisi e che ha visto crescere la presenza dei turisti stranieri, ma non quella degli italiani, anzi”.

“Insieme a Toscana Promozione – ricorda l’assessore Scaletti – stiamo lavorando per un piano promozionale costruito in modo specifico per il turismo interno, e dotato di un proprio budget di circa mezzo milione di euro, con l’obiettivo di ridare slancio al settore e restituire competitività a quei comparti turistici più sensibili alla domanda interna, come il settore balneare”.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 25 Ottobre 2012. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.