Archivi

Anci Toscana: nel 2011 tagli per 100 milioni di euro ai Comuni della regione. A rischio i servizi

Firenze – In Toscana nel 2011 ai Comuni toscani verranno tagliati 100 milioni di euro.

Il Ministero dell’Interno ha reso noti i tagli effettivamente destinati ai Comuni italiani con popolazione superiore ai 5000 abitanti: in Toscana sono 152 gli enti interessati (su 287) e il provvedimento coinvolge circa il 91% della popolazione regionale.

“Ciò vuol dire – denuncia Alessandro Cosimi presidente di Anci Toscana e sindaco di Livorno  – impedire ai Comuni di essere protagonisti dello sviluppo dei propri territori e quindi inibire tale possibilità a tutta la Toscana”. I comuni dovranno aumentare le tasse, ha aggiunto Cosimi senza poter migliorare i servizi.

I Comuni capoluogo, dice l’Anci, pagheranno il provvedimento in misura maggiore rispetto ad altri come Firenze, che fa segnare una perdita di 51 euro per abitante. Seguono Pisa (circa 41 euro), Siena, Livorno e Lucca intorno ai 36 euro.

Tra gli altri Comuni, la riduzione pro capite maggiore si registra a Forte dei Marmi (Lu) e Fivizzano (Ms), in entrambi i casi pari a circa 41 euro, mentre il valore inferiore si ha a Cavriglia (Ar), con una perdita intorno a 14 euro per abitante, seguito da Monte Argentario (Gr) con quasi 16 euro e Altopascio (Lu) con 17 euro.

A rischio ci sono i servizi e a pagare di più saranno le fasce più deboli della società che vedranno i Comuni costretti a ridurre le proprie prestazioni.

Da lunedì a Siena parte ”Federalismo municipale?” la serie di incontri promossa da Anci Toscana nei territori della regione per fare il punto sullo stato della finanza locale, sulle problematiche del percorso attuativo del federalismo municipale e sugli effetti sui bilanci comunali.

Tra gli appuntamenti già in programma, oltre a quello di Siena (palazzo Berlinghieri, Piazza del Campo, ore 16), ci sono Castagneto Carducci (15 marzo), Arezzo (23 marzo), Carrara (24 marzo), Lucca (28 marzo), Grosseto (29 marzo), Sesto Fiorentino (30 marzo), Pontassieve (31 marzo), Viareggio (4 aprile), Prato (5 aprile), Empoli (6 aprile), Pistoia (12 aprile), Pisa (13 aprile)

Il calendario degli appuntamenti sul sito www.ancitoscana.it

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 10 Marzo 2011. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *