Archivi

Viareggino morto in carcere: i familiari rispondono alle autorità francesi

Lucca – “Non siamo sorpresi”. Così i familiari di Daniele Franceschi, il 36enne deceduto nel carcere di Grasse, in Francia, in circostanze ancora da chiarire, hanno commentato le dichiarazioni delle autorità francesi che hanno escluso la possibilità che l’uomo abbia subito percosse. “Per loro – ha spiegato l’avvocato della famiglia – il naso di Daniele riportava un taglietto, a noi risulta che si tratti della frattura del setto nasale”. (O3)

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 19 Ottobre 2010. Filed under O3News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.