Archivi

Omicidio a Massarosa: recuperato l’hard disk della videosorveglianza

Lucca – Recuperato dai sommozzatori dei carabinieri l’hard disk del circuito di videosorveglianza della casa di Rajmonda Zefi, la donna uccisa il 31 dicembre durante un litigio con il marito, Francesco Quinci, accusato di omicidio volontario. Da ieri i carabinieri del reparto subacqueo scandagliavano il canale Burlamacca, vicino all’abitazione della coppia, alla ricerca dell’hard disk te di un mattone che l’uomo avrebbe usato per disattivare la videosorveglianza. Domani pomeriggio si terranno i funerali della donna. (O3)

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 12 Gennaio 2011. Filed under O3News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.