Archivi

Insultare su Facebook equivale a diffamazione a mezzo stampa

Livorno – Rivolgere insulti attraverso la propria pagina Facebook può essere equiparato ad una diffamazione a mezzo stampa: è quanto stabilito dal Tribunale di Livorno che ha condannato una 27enne al pagamento di una multa da 1000 euro. La donna, dopo essere stata licenziata, aveva rivolto insulti all’ex datore di lavoro e all’ex azienda sul proprio profilo Facebook. Secondo quanto reso noto dal quotidiano “Il Tirreno”, il giudice avrebbe richiamato l’articolo 595, terzo comma, del codice penale, in cui il reato di diffamazione è punito più severamente nel caso in cui l’offesa venga recata con il mezzo della stampa, così come attraverso “qualsiasi altro mezzo di pubblicità”. Per il giudice infatti facebook ha una diffusione tale da non poter essere controllata. (O3)

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 14 Gennaio 2013. Filed under O3News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.