Archivi

Archivio inchiesta su strage San’Anna di Stazzema. Rossi: una decisione che lascia sconcertati

Firenze  – “Una decisione che lascia sconcertati: anche perché tra gli indagati c’erano rei confessi, che pubblicamente hanno raccontato di aver sparato con la mitragliatrice su donne inermi”. Con queste parole il presidente della Toscana Enrico Rossi ha commentato la scelta della magistratura tedesca di archiviare l’inchiesta nei confronti di otto ex ufficiali delle SS sospettati di aver partecipato alla strage di Sant’Anna di Stazzema. Il 22 giugno 2005, dieci ex ufficiali e sottufficiali tedeschi sono stati condannati all’ergastolo per il massacro dal tribunale militare di La Spezia. Al momento della sentenza – confermata in secondo appello e in Cassazione, con ergastoli quindi definitivi ma mai scontati – i dieci erano tutti ultraottantenni. Questi 10 ufficiali appartenevano al gruppo dei 17 soldati sui quali ha aperto l’inchiesta la procura di Stoccarda. Dei 17 sospettati otto sono ancora in vita, tra cui anche il 91enne Gerhard Sommer. (O3)

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 2 Ottobre 2012. Filed under O3News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.