Informativa sull'uso dei cookie

Firenze ospita a novembre gli Stati Generali dei FoodBloggers

Firenze – Firenze sede degli Stati Generali dei Foodbloggers: è la proposta lanciata dall’assessore provinciale al turismo Giacomo Billi, durante la serata “Fornelli in rete” organizzata da BTO Educational, il 10 luglio, sulla terrazza panoramica del The Westin Excelsior, nel capoluogo toscano.

Un appuntamento nato per presentare il libro di Francesca Martinengo, appunto “Fornelli in rete”, ma anche per fare il punto su una delle mode più in voga della rete negli ultimi anni, quella dei blog legati al cibo, che stanno diventando strumento per far conoscere anche un territorio e le sue tradizioni.

La diffusione food blog è infatti in crescita in Italia, merito probabilmente di un paese che della buona cucina si va vanto nel mondo: il libro raccoglie i contributi di 56 foodbloggers (di cui 53 donne, segno che il fenomeno è prettamente femminile) da tutta Italia, ognuno dei quali ha presentato ricette o racconti di esperienze legate al cibo (cene in ristoranti o partecipazione a eventi o rassegne enogastronomiche).

“Si tratta di un libro accessibile a tutti con ricette veloci e facili da preparare” spiega Francesca, accompagnata da molti dei bloggers che hanno contribuito alla stesura del libro; a fare da cornice anche altre realtà web 2.0 legate al cibo e nate sul territorio toscano, come il blog di Pranzo in famiglia, curato da Giuliana e Cinzia, madre e figlia, di Vergaio, e nato dalla passione di tre generazioni (contribuisce anche la nonna) per la buona cucina!

Dalla discussione all’assaggio: non poteva mancare in una serata come questa la presenza di prodotti locali di qualità, come la Mortadella di Prato, l’olio extravergine di Villa Campestri, la cioccolata di Modica, accompagnati dai rispettivi produttori, tutti espressione del proprio territorio e delle tradizioni ad esso legate.

Cucina e buon vino infatti non sono più solo un momento di puro piacere ma stanno diventando uno strumento di scoperta e valorizzazione del territorio da cui nascono e si evolvono.

Come spiegato da Elena Diraco di Isnart (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) infatti sono 11 milioni le persone in Italia che ad oggi fanno vacanze legate all’enogastronomia, il 7% delle presenze straniere (dato cresciuto di 2 punti percentuali negli ultimi anni 2 anni) per un miliardo e 300 milioni di euro. Crescono le degustazione ma anche l’acquisto di prodotti locali portati in patria come souvenirs. Un settore quindi che la crisi non sembra aver toccato e che anzi aiuta il turismo a livello nazionale.

Da qui l’interesse di molte realtà e istituzioni locali che stanno valorizzando sempre più gli eventi legati alla buona cucina e al buon vino (come Taste o Wine Town a Firenze) e che stanno cominciando a guardare con interesse anche al fenomeno dei blogtrip, tour di bloggers organizzati per far raccontare i propri territori, anche in base all’aspetto enogastronomico.

“Chi viaggia cerca emozioni e la cucina contribuisce a crearle – ha commentato l’assessore al turismo della Provincia di Firenze, Giacomo Billi – A novembre Firenze ospiterà la seconda edizione della Biennale dell’Enogastronomia e credo sia opportuno dedicare una sezione di questo evento proprio al fenomeno dei foodbloggers, per creare dei veri e propri “Stati Generali” del settore”.

Appuntamento quindi dal 3 al 19 novembre per parlare di web, cucina e turismo!

Condividi il post

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 11 luglio 2012. Filed under O3 Web Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.