Archivi

Aumenta l’uso del web 2.0 anche nelle campagne toscane

Lucca – Si pensa spesso che chi vive in campagna non abbia particolari “affinità” con le nuove tecnologie.

Da oggi questa credenza è destinata a venir meno: secondo uno studio effettuato dalla Coldiretti Lucca non solo i giovani agricoltori usano mail e social network, ma “twittano” sempre di più facendo conoscere il loro lavoro e le loro passioni a tutti.

“A chi pensa ancora che l’agricoltura siano solo trattori e zucchine non è aggiornato su cosa sta avvenendo all’interno delle aziende. Oggi – spiega Cristiano Genovali, Presidente Provinciale Coldiretti – l’agricoltura ha una forte propensione all’innovazione e alla multifunzionalità; non si limita solo a produrre ortaggi e olio, vino e prodotti agroalimentari che finiscono sulle nostre tavole, è protagonista delle filiere agroalimentari, produce servizi per la comunità di diversa natura, e penso alle fattorie didattiche o alla manutenzione dei canali, genera energia pulita attraverso le agroenergie che caratterizzano l’assetto aziendale e crea opportunità di lavoro. Sul territorio c’è un grande fermento giovanile e questo è un segnale molto importante in prospettiva”.

Sono tanti gli esempi di ragazzi che hanno deciso di restare a coltivare i campi, piuttosto che spostarsi in città, e che utilizzano sempre di più il web 2.0 per far conoscere le loro attività, ampliandole e portandole anche fuori dalla campagna.

Elena Franceschini, 28 anni, di Montecarlo è una grafica pubblicitaria e ha collaborato in diversi studi fotografici prima di “dare una mano a mamma e papà in serra” in un lavoro a tempo pieno.

L’azienda di Elena è specializzata nella produzione di piante in vaso, dopo un trascorso nel reciso abbandonato in seguito alla crisi. Produce piante da giardino, magnolie e olivi per conto terzi.

Anche Paolo Boschi, 26 anni, allevatore, è subentrato al padre nell’azienda che ha fondato a Lammari, e i fratelli pastori dell’azienda Filippi di Pieve a Fosciana si dicono pronti per fare il grande passo: crescere ed ampliare la gamma di prodotti, aumentare il numero dei capi ed incontrare il consumatore finale.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 21 Gennaio 2013. Filed under O3 Web Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.