Informativa sull'uso dei cookie

Mondiali arco tiro di campagna a Firenze nel 2017

mondiali tiro arco campagna

(Articolo di Matteo Fabiani) Firenze – La Toscana e Firenze saranno di nuovo protagoniste di un evento sportivo di risonanza internazionale: dopo i mondiali di ciclismo di appena un anno e mezzo fa, nel 2017 si svolgerà nel capoluogo toscano il campionato mondiale dell’arco tiro di campagna.

La FIARC, Federazione Italiana Arcieri Tiro di Campagna dopo aver ottenuto l’assegnazione dell’edizione 2017 dall’ IFAA, International Field Archery Association, ha deciso di scegliere la candidatura di Firenze che ha battuto così la concorrenza di Bolzano, Trento, Bergamo e altre città.

I World Bowhunters Championship, in sigla WBHC, dei quali quest’anno si terrà la quattordicesima edizione in Ungheria, sono già stati ospitati in Italia dal nostro paese per ben due volte, in entrambi i casi dalla Lombadia, mentre per la Toscana l’evento, che sarà ospitato dal 17 al 24 giugno, è alla sua prima assoluta.

Questo elemento è stato più volte sottolineato dalla vicepresidente della Regione, Stefania Saccardi, che ha dichiarato come “il nostro impegno, l’obiettivo che ci poniamo, è quello di portare a Firenze grandi appuntamenti come questo, per far sì che la gente si appassioni anche a sport meno seguiti e meno conosciuti del calcio, che qui va per la maggiore. La competizione inizierà in pieno centro storico con una sfilata di figuranti in abito medievale e le delegazioni degli arcieri dei vari paesi, per poi chiudere i battenti con uno show all’Obihall, a dimostrazione che sarà di grande impatto storico e visivo”.

Target tiro con l'arco

Anche il presidente di FIARC Alessandro Salvanti è molto colpito dall’impegno di Comune e Regione per questa iniziativa e ha spiegato che proprio per questo “abbiamo scelto il capoluogo toscano come futura sede invece di altri luoghi che, per la loro natura e per l’ambiente che li caratterizzava, forse sarebbero stati più adatti allo scopo. Ogni edizione ha battuto il record della precedente in fatto di presenze e ci auguriamo di continuare questa tendenza”.

L’organizzazione del WBHC 2017 si articolerà su tre tipologie di gara su sagome di animali tridimensionali e prevede otto campi da tiro: tre nel Parco Mediceo di Pratolino a Vaglia, cinque sulle colline di Doccia, vicino a Pontassieve.

La FIARC nasce nel 1983 da un gruppo di arcieri che desideravano praticare il tiro con l’arco di simulazione venatoria, traendo ispirazione da ciò che già avveniva all’estero e negli Stati Uniti in particolare. In pochi anni la Federazioni è stata capace di organizzare attività di tiro con l’arco su bersagli in carta, di tiro al volo e di pesce con l’arco, fino ad arrivare alla fine degli anni ottanta ad organizzare il suo primo campionato europeo cui hanno fatto seguito i campionati italiani di tiro con l’arco; nel 1988 si è associata ad IFAA per dare possibilità agli arcieri italiani di unirsi alla comunità internazionale di tiro con l’arco e di portare in Italia eventi italiani ed europei.

Tutto ciò è facilitato sicuramente dal funzionamento interno all’IFAA: infatti il motto che la contraddistingue fa riferimento alla partecipazione di arcieri di ogni età, razza e provenienza, i quali hanno la possibilità di gareggiare fianco a fianco senza alcuna limitazione, dal giovane all’anziano, dal campione al novizio.

Condividi il post

Google1
Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 27 marzo 2015. Filed under In primo piano,Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.