Archivi

La Fiorentina vince, ma è fuori dalla Champions League

Firenze – Ci ha creduto fino all’ultimo per portare a casa quei punti necessari per passare il turno. Purtroppo però non è bastato: nonostante il 3 a 2 finale contro il Bayern Monaco, la Fiorentina, che all’andata degli ottavi di finale aveva perso 2 a 1 contro i tedeschi, è stata eliminata dalla Champions League.

Vargas ha aperto le marcature al 27′ e Jovetic ha poi raddoppiato all’8′ del secondo tempo su assist di Gilardino. Van Bommel ha gelato però il Franchi al 15′. Al 19′ Jovetic ha riportato per un minuto i viola ai quarti, quando Robben ha trovato l’incrocio dei pali anche con l’aiuto del vento forte.

Grande la delusione per tifosi e squadra.

Il portiere viola Sebastian Frey lo ha detto alla fine della gara: “Tanta rabbia, anche se non abbiamo rimpianti perché abbiamo fatto il massimo, purtroppo però non è bastato”.

Amareggiato anche il centrocampista Riccardo Montolivo: “C’è un po’ di frustrazione perché il goal in fuorigioco dell’andata ci ha compromesso la Champions, ma siamo orgogliosi di questa serata. Ultimamente arriviamo ad un pelo dalla vittoria. C’è grande rammarico”.

Ad assistere alla partita al Franchi c’erano anche Diego e Andrea Della Valle.

“Abbiamo fatto il massimo – ha detto Andrea Della Valle -. Capisco i tifosi ma non dobbiamo prendercela con nessuno. Firenze deve essere orgogliosa di questa squadra”.

Dello stesso parere il patron viola Diego Della Valle. “Quella di stasera è una vittoria che non è bastata. Pesa l’errore di Ovrebo. Grande gara, grande tifo, bella partita, ma è andata così. Adesso pensiamo al campionato e a vincere la Coppa Italia. Queste sono stagioni importanti, che forgiano giocatori e società, che permettono di crescere. Stasera la mente comunque torna a quel mascanzolcello di Monaco…”.

Poi alcune parole anche su Cesare Prandelli. “Il nostro allenatore ci va benissimo – ha dichiarato Della Valle – e se qualcuno vuole dirci qualcosa ce lo dica. Non capisco da dove nasca questa voglia di rimescolare le carte. Se i contratti hanno un valore non ci saranno problemi”.

Proprio l’allenatore viola, accolto da applausi al suo ingresso in sala stampa, ha voluto dire ai suoi ragazzi di essere orgoglioso per come hanno giocato. “Se questo è lo spirito – ha detto Prandelli usciamo a testa alta anzi di più. Certo sono amareggiato, ma quando vieni eliminato in questo modo un allenatore è orgoglioso di ciò che ha fatto. Sono soprattutto orgoglioso perchè i ragazzi hanno fatto la partita come l’avevamo preparata, il mio lavoro è stato più che soddisfacente“.

Intanto oggi alle ore 12.00 si terrà, presso lo Stadio Franchi, una conferenza stampa del Direttore Sportivo viola, Pantaleo Corvino, per analizzare ed esaminare la stagione sportiva in corso.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 10 Marzo 2010. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.