Archivi

Cicloturismo e solidarietà in Etiopia con il Ciclotour Mugello

Firenze – Creare e promuovere un circuito turistico per gli amanti della bicicletta che permetta di scoprire le bellezze dell’Etiopia: è l’obiettivo dell’iniziativa del Ciclotour Mugello, che nei prossimi giorni partirà per l’Africa.

La società sportiva sarà infatti tra le promotrici della spedizione che dal 21 Gennaio al 1° febbraio sarà in Etiopia per una serie di iniziative realizzate con la comunità di Holeta. La cittadina etiope, distante circa 30 chilometri dalla capitale Addis Abeba, ha infatti dal 2008 uno stretto rapporto con Scarperia, nato intorno alla tradizionale “Infiorata”, che ha ispirato i rappresentanti di una Ong ad esportare questa forma d’arte in questa zona dell’Etiopia, conosciuta per la produzione di rose e garofani.

In un precedente viaggio in terra africana era emersa anche la volontà di organizzare una serie di percorsi ciclo-turistici per promuovere una nuova forma di turismo, legata alla possibilità di fare sport e ammirare le bellezza paesaggistiche e che verrà realizzato con questo nuovo viaggio. Quindici gli appassionati di cicloturismo coinvolti, che percorreranno un itinerario tra i parchi nazionali dell’altipiano etiope.

La delegazione vivrà anche una serie di appuntamenti ufficiali, come la visita all’ambasciatore italiano ad Addis Abeba, mentre il 30 gennaio sarà ospite d’onore alla II° edizione di Infiorata ad Holeta

Al termine della spedizione, infine, le 15 biciclette ed il materiale tecnico di supporto saranno messi a disposizione del Comune di Holeta e dei privati, che potranno affittare le bici ai turisti che sceglieranno di recarsi in questa zona, e alla locale scuola, alla quale sarà anche portato del materiale di cancelleria, raccolto dall’Istituto “Galileo Chini”.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 20 Gennaio 2011. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.