Cariparma Test Match 2012: Italia-Australia, grande festa a Firenze!

Firenze – Ci sono giornate destinate a entrare nella storia dello sport e comunque nel cuore degli sportivi: come la prima vittoria fuoricasa dell’Italia al 6 Nazioni, il 24 febbraio 2007, contro la Scozia, non si scorda mai così Italia-Australia giocata ieri al Franchi di Firenze, per il Cariparma Test match 2012, entra di diritto a far parte delle grandi pagine della nostra Nazionale.

Sì perchè giocarsela alla pari con la 3° squadra nel ranking mondiale e arrivare a sfiorare prima la vittoria e poi il pareggio, con i wallabies che calciano in touche all’80° per chiudere subito la partita, se non può essere considerata tecnicamente una vittoria per l’Italia, lo è di sicuro dal punto di vista morale e dimostra la crescita della nostra nazionale.

Che la giornata sarebbe stata carica lo si era capito fin dall’ingresso allo Stadio Franchi: il rugby non è solo guardare due squadre in campo che si affrontano ma anche vivere l’atmosfera sugli spalti; per questo, niente accredito stampa per seguire l’Italia, che tornava al Franchi per affrontare ancora una volta l’Australia, a due anni dall’ultima volta, ma biglietti in curva Fiesole per assaporare, insieme ad una buona birra, tutto l’entusiasmo del pubblico.

Famiglie, bambini di pochi mesi, grandi e piccini: in oltre 30.000 sono accorsi al Franchi per godersi un sabato di grande sport e agonismo. L’accoglienza per le squadre è calorosa, con l’Inno d’Italia cantato a squarciagola da tutti e una ola che fa il giro dello stadio per ben 3 volte.

L’Italia parte bene ed entusiasma con i primi 3 punti ottenuti subito su calcio piazzato di Orquera. L’Australia reagisce bene però recuperando i tre punti su punizione, seguiti dalla meta con Cummins e poi dilagando. Il risultato del primo tempo, 22 a 6 per gli australiani, è accolto con un po’ d’amarezza sugli spalti mentre si segue la performance degli Sbandieratori degli Uffizi in campo.

Ma è l’inizio della ripresa che lascia subito senza fiato con la meta di Barberi che accorcia le distanze:l L’Italia reagisce alla grande e rimonta fino a portarsi a meno 3 punti dall’Australia! Inizia qui la battaglia, quella vera, con gli azzurri che si giocano per due volte la meta che avrebbe potuto dargli una vittoria storica, e il calcio piazzato a due minuti dalla fine.

Orquera si prepara e tira; la Fiesole esulta perchè grazie all’effetto ottico sembra che la palla sia davvero entrata tra i pali, regalando il pareggio meritato: purtroppo non è così e la delusione è grande ma il sostegno agli azzurri non manca, con l’incitazione di tutto lo stadio “Italia, Italia” che accompagna lo scattare dell’80° minuto di gioco: ed il calcio in touche dell’Australia, che chiude la partita, è accolto con amarezza.

Finisce così con il giro di campo degli azzurri a salutare tutti i settori dello stadio Franchi che li acclamano: nonostante infatti la sconfitta l’orgoglio si respira nell’aria. Il passo avanti dell’Italia è notevole: unica amarezza della giornata gli infortuni di Andrea Lo Cicero, nel primo tempo, e Mirco Bergamasco, nel secondo, entrambi portati al Cto di Careggi: il primo ne avrà per 45 giorni, mentre e per il secondo il recupero sarà più lungo, circa 4/5 mesi! A entrambi i nostri migliri auguri di pronta guarigione!

Notizie che hanno reso un po’ più amaro il terzo tempo allestito da Rugby Pub e Firenze Rugby, e dove molti dei tifosi, italiani e asutraliani, sono confluiti dopo la partita: stand di birra, panini ma anche gadget e soprattutto il campo da rugby dove far provare ai più piccoli a giocare a questo bellissimo sport, dove anche una sconfitta tecnica può trasformarsi in una grande vittoria morale!

Guarda la photogallery di Italia-Australia 2012:

Guarda anche le nostre foto della partita nell’album di facebook

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency

Condividi il post

Posted by on 25 novembre 2012. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

6 Responses to Cariparma Test Match 2012: Italia-Australia, grande festa a Firenze!

  1. Hetzy

    26 novembre 2012 at 0:37

    Ma chi ha scritto l’articolo, Topogigio?
    Tanto per cominciare era SABATO non domenica.
    e poi l’Italia nel 6 Nazioni ha vinto per la prima volta sì con la Scozia ma era il 5 Febbraio 2000, cioè la nostra primissima partita nel 6 Nazioni.
    Nel 2007 c’è stata la prima vittoria FUORICASA, sempre ai danni della Scozia.

  2. Ylenia

    26 novembre 2012 at 12:29

    Ciao Hetzy,
    non sono topogigo ma mi chiamo Ylenia.
    Grazie per la segnalazione sul “fuoricasa” che in effetti mi accorgo adesso manca nel testo e che aggiungo.
    Per quanto riguarda il giorno di Italia-Australia, se leggi bene il post noterai che è stato pubblicato ieri (domenica) e quindi è ovvio che lo ieri del testo si riferisce appunto a sabato.
    Grazie comunque per il tuo gentile contributo.

  3. Hetzy

    26 novembre 2012 at 12:59

    Citando dal 4° paragrafo: “in oltre 30.000 sono accorsi al Franchi per godersi una domenica di grande sport e agonismo”, in qualsiasi giorno lo scrivi per me domenica l’è sempre domenica…
    Ylenia, scusami per l’ironico “topogigio”, magari tu professionalmente ti sarai anche presa la briga di verificare ma magari lo avrai fatto su qualcosa di sbagliato(magari scritto da un “topogigio” che ha scopiazzato da un’altro… è uno dei maggiori limiti delle informazioni sul web e da professionista del settore lo saprai meglio di me)

  4. Ylenia

    26 novembre 2012 at 14:18

    Accidenti hai ragione tu! Non mi ero proprio accorta di questo passaggio, anzi grazie per avermelo fatto notare. Il pezzo è mio (c’ero io sabato allo stadio) solo che ho scritto all’inizio del post, e correttamente, ieri, e poi non so perchè mi è uscito domenica invece che sabato…immagino per la forza dell’abitudine (stadio=domenica)..cmque non è una scusante!
    Grazie Hetzy, il bello del web per me è proprio il fatto che se si sbaglia è possibile non solo farlo notare ma anche correggersi ;)

  5. alanflai

    5 dicembre 2012 at 21:39

    Ciao Ylenia, anche io ero allo stadio “SABATO “. Mi è piaciuto molto il tuo articolo perche’ sei riuscita a trasmettere l’atmosfera positiva e l’entusiasmo che abbiamo avuto la fortuna di vivere allo stadio. Era la prima volta che seguivo una partita di rugby dal vivo, l’ho trovata un esperienza molto coinvolgente.
    Mi ricordo ancora la contentezza provata con la prima vittoria dell’Italia in trasferta in Scozia (partita vista alla televisione).

  6. Ylenia

    6 dicembre 2012 at 9:01

    Ciao alanflai e grazie mille per la tua testimonianza.
    Mi fa davvero piacere che ti sia divertito allo stadio e che tu abbia ritrovato un po’ di quell’atmosfera in questo post.
    Chissà..magari ci vedremo al Franchi nel 2013 per il prossimo Cariparma Test Match?! ;)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>