Archivi

Giardino delle Rose: vista indimenticabile su Firenze

Firenze – Se davvero, come vuole la tradizione, il nome di Firenze deriva dai Ludi Florales, dedicati alla dea Flora, patrona della primavera, si può dire che il luogo simbolo della città sia proprio il piazzale Michelangelo.

Qui infatti trovano sede, due dei principali giardini della città: il Giardino dell’Iris, dedicato proprio al fiore simbolo di Firenze; e il Giardino delle Rose, che ha riaperto il 15 maggio, dopo circa due anni di restauro.

Situato sul bastione est del piazzale, il Giardino delle Rose si estende per circa un ettaro tra il piazzale Michelangelo e lo storico quartiere di San Niccolò. L’ingresso è gratuito e può essere effettuato sia dal Piazzale che da via dei Bastioni: una volta entrati ci si trova in un dedalo di viuzze, circondate da roseti di ogni forma, colore e dimensione.

Un piccolo “paese delle meraviglie” dove ad ogni angolo ti aspetti di trovare i sudditi della Regina di Cuori intenti a dipingere rose, non solo rosse sangue ma di mille tonalità: secondo quanto riferito dal Comune di Firenze ad oggi il giardino conta circa 1000 varietà botaniche con oltre 350 specie di rose antiche.

A fare da cornice alla bellezza delle rose è la magnifica vista che si gode su Firenze, in particolare sulla Cupola del Brunelleschi e su Palazzo Vecchio.

Il Giardino delle rose venne realizzato dall’architetto Giuseppe Poggi nel 1865 seguendo esempi e stili francesi. Nel 1895 il giardino venne aperto al pubblico durante la “Festa delle Arti e dei Fiori” che la Società di Belle Arti e la Società Italiana di Orticoltura tenevano ogni mese di maggio

Nel 1998, il Giardino è stato arricchito di uno spazio internazionale donato dall’architetto giapponese Yasuo Kitayama: si tratta di una piccola oasi giapponese Shorai, donata a Firenze dalla città di Kyoto e dal tempio Zen Kodai-Ji.

Aperto solo a maggio e giugno fino negli scorsi anni, il Giardino delle Rose è ora aperto tutto l’anno, grazie all’allestimento di 10 opere del maestro Folon donate dalla vedova dell’artista: gli orari di apertura sono  tutti i giorni dalle 9 al tramonto. Inoltre da quest’anno è possibile anche fare matrimoni in questa suggestiva cornice!

Nei giorni di bel tempo, quando il sole picchia, vi suggeriamo di evitare le ore centrali del pomeriggio se volete davvero godervi la bellezza di questo giardino: meglio prediligere l’orario del tramonto che regala immagini mozzafiato di Firenze!

Guarda le foto del Giardino delle Rose a Firenze:

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 10 Giugno 2011. Filed under Scopri la Toscana. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *