Archivi

Salute e stili di vita della popolazione toscana

Firenze – Stili di vita e mortalità sono correlati; secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità oltre il 70% della mortalità dipende da comportamenti e stili di vita non corretti.

I toscani risultano essere una popolazione longeva: i più longevi al mondo sono i maschi con un’aspettativa di vita di 79,6 anni. Le donne toscane vivono più a lungo (la media è 84,7), ma sono superate dalle donne giapponesi (media 86 anni), mentre gli uomini toscani detengono il primato mondiale della longevità.

Come si stanno evolvendo gli stili di vita dei toscani? Una fotografia è stata scattata dall’indagine Multiscopo Istat 2009 e diffusa dalla Regione.

Il fumo. In calo i fumatori in regione. La quota di fumatori è passata dal 35% del 1980 al 24,4% del 2009. Una riduzione che ha riguardato soprattutto gli uomini.

Per l’alcol, la novità negativa riguarda gli adolescenti, tra loro si sta diffondendo un modello di consumo tipico delle aree nord europee: grandi quantità consumate in poche occasioni, prevalentemente il fine settimana.

In aumento i toscani pigri. Secondo l’Istat (2009) solo il 23,1% dei toscani con almeno 3 anni pratica con continuità uno sport (il 21,7% in Italia), mentre il 10,1% ha dichiarato di svolgerlo saltuariamente.

E poi c’è il cibo. Il pranzo continua a essere pasto principale per la maggior parte della popolazione di 3 anni e più (62,4%). C’è una tendenza all’aumento di quanti fanno una colazione adeguata: dall’84,2% all’87%. L’80,1% per cento della popolazione dichiara di consumare almeno frutta una volta al giorno, poco più dei bambini di 8 anni (69,9%) e molto più degli adolescenti (dal 45,2% al 34,3%). Il 9,2% dei bambini di 8 anni beve regolarmente tutti i giorni bevande gassate ed il 39,8% quelle zuccherate.

La condizione di sovrappreso riguarda maggiormente la popolazione maschile. L’obesità invece riguarda in modo analogo maschi e femmine. In entrambi i generi nei soggetti con livello di istruzione familiare basso l’obesità è maggiormente diffusa.

La presentazione dello stile dei vita dei toscani è avvenuta in occasione della presentazione del Piano Sanitario e Sociale integrato.

Per la prima volta il Piano è sanitario e sociale insieme, con una forte integrazione che, accanto a capitoli strettamente sanitari – screening, lotta ai tumori, rete ospedaliera, rischio clinico – ne vede altri squisitamente sociali, come i diritti di cittadinanza, il diritto alla casa, il contrasto alla fragilità e alla disuguaglianza, in una logica di pensiero e di stesura univoca. Il nuovo piano è contenuto in 367 pagine dove sono indicate le linee guida su salute e sociale fino al 2015. Il piano dovrebbe essere approvato in marzo.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 21 Dicembre 2011. Filed under Salute. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.