Archivi

“Okkio alla salute 2012”: bimbi toscani mangiano meglio e sono più attivi

Bambini-al-Rugby_Open_Day_Firenze – Bambini più sani, sia per il tipo di alimentazione che per l’attività fisica: una volta tanto arrivano notizie positive e riguardano la salute dei bimbi in Toscana, almeno secondo il rapporto “Okkio alla Salute 2012”, presentato oggi a Firenze.

Il rapporto, redatto ogni 2 anni dal 2008, analizza un campione di bambini per verificare il loro stile di vita e le condizioni di salute e indicare eventualmente dove intervenire per migliorarlo: l’analisi viene svolta dalla Regione Toscana con il coordinamento dell’Istituto Superiore di Sanità.

Nel 2012 il campione di “Okkio alla Salute” è stato di 2442 bambini in Toscana (oltre 46.000 in Italia), da 123 classi della terza elementare.

Secondo quanto reso, nella nostra regione, noto il numero dei bambini in sovrappeso o obesi è calato di un 2% passando dal 28,4% del 2010 al 26,5% del 2012, ben sotto la media italiana: in particolare il 19,6% dei bambini è sovrappeso, il 6% è obeso e lo 0,9% severamente obeso (la media italiana è più alta: 22,2% sovrappeso, 10,6% obesi).

Diminuisce infatti la percentuale di bambini definiti “fisicamente non attivi” individuati in un 12% nel 2012 (erano il 21,9% nel 2008 e il 14,7% nel 2010). Dati favorevoli anche per la diminuzione dei bambini “sedentari“, ovvero che trascorrono davanti allo schermo più di due ore al giorno: passano infatti dal 37,8% del 2008 al 33% del 2012.

A fare sport sono soprattutto i maschi 51,9% contro il 41,2% delle femmine; inoltre se il 58% usa l’auto per recarsi a scuola, il 22,5% lo fa invece a peidi, il 14,9 in autobus e lo 0,8% in bicicletta.

frutta e verduraBuone notizie anche per quanto riguarda l’alimentazione: secondo i dati di Okkio alla Salute 2012, il 64,5% fa una colazione adeguata al mattino e il 35% consuma una volta al giorno la frutta mentre per la verdura è 32,2%.

Cala infine il consumo di bibite zuccherate e/o gassate: la percentuale di chi le beve almeno una volta al giorno passa dal 41,3% del 2010 al 36,3% del 2012.

Maggiori informazioni sull’indagine Okkio alla Salute, a livello nazionale, sono disponibili sul sito internet dedicato, insieme ad alcuni consigli per migliorare lo stile di vita del propri figli.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 16 Ottobre 2013. Filed under In primo piano,Salute. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.