Archivi

La Nazionale di Rugby in visita all’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze

Firenze – Una visita speciale quella di oggi all’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.

Alcuni dei giocatori della Nazionale Italiana di Rugby, accompagnati dal vice sindaco ed assessore allo sport del Comune, Dario Nardella, hanno incontrato i piccoli pazienti nella Ludoteca dell’ospedale, donando gadget e alcuni biglietti per la sfida di sabato 20 novembre al “Franchi” nel Cariparma Test Match contro l’Australia.

Nella Ludoteca è avvenuta anche la consegna dell’assegno di donazione di Cariparma che sarà destinato all’acquisto di un lettino (isola neonatale) per la Terapia Intensiva Neonatale del Meyer.

A rappresentare la Nazionale nella visita al Meyer il pilone Martin Castrogiovanni ed il compagno di reparto Andrea Lo Cicero, la coppia di centri formata da Gonzalo Canale ed Andrea Masi ed il giovane mediano d’apertura Riccardo Bocchino.

“Incontrare questi bambini e regalare loro un pomeriggio divertente, staccandoli per qualche ora alla routine ospedaliera, da la stessa soddisfazione di una vittoria sul campo” ha detto “Castro” tra un autografo e l’altro.

“Essere vicini ai più piccoli e sentire il loro affetto – ha proseguito il numero tre dell’Italia – è una sensazione sempre toccante, siamo felici di aver partecipato a questo incontro in un polo tanto importante come il Meyer e speriamo di aver fatto divertire i ragazzi. Sabato vogliamo riscattare la brutta partita di Verona contro l’Argentina e saper di poter contare anche sul sostegno di questi bambini, sia che vengano allo stadio che siano costretti a guardare la partita in televisione, è un ulteriore stimolo a far bene contro l’Australia”.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 17 Novembre 2010. Filed under Salute. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.