Archivi

Ictus cerebrale: oltre 10.000 i toscani colpiti ogni anno

Firenze – Sono circa 10.000 le persone colpite da ictus ogni anno in Toscana: il 10-15% muore entro 30 giorni e circa la metà dei sopravvissuti deve imparare a convivere con una disabilità residua che compromette, spesso drasticamente, la vita sociale e lavorativa.

L’ictus cerebrale è una delle malattie più frequenti e gravi del nostro tempo, terza causa di morte in assoluto dopo i tumori e l’infarto; colpisce indipendentemente uomini e donne, è più frequente negli anziani ma non risparmia i giovani. Inoltre la spesa sociale per far fronte alle conseguenze di questa malattia è ingente: nella nostra regione per assistere le vittime dell’ictus, solo nei primi 3 mesi dall’evento acuto, si spendono 50 milioni di euro all’anno.

Tuttavia sono in pochi a sapere che per ridurre l’impatto di questa malattia si può fare molto, sia in termini di prevenzione che di cura nella fase acuta e di riabilitazione: a sottolinearlo è Alice, l’Associazione per la lotta all’ictus celebrale, che ha presentato oggi a Firenze l’XI Giornata nazionale per la lotta all’ictus, in programma sabato 15 maggio.

Come sottolineato da Alessandro Viviani, presidente di Alice Firenze, per combattere l’ictus è fondamentale diffondere la cultura della prevenzione. “E’ necessario conoscere quali sono i principali fattori di rischio, soprattutto nei pazienti predisposti – ha spiegato Viviani – Inoltre occorre fare in modo che chi è stato colpito da ictus riceva negli ospedali il trattamento più moderno ed efficace e una volta superata la fase acuta con esiti invalidanti, riceva il miglior trattamento riabilitativo ed un adeguato supporto psicologico sia per lui che per i familiari”

In occasione della Giornata nazionale i volontari di Alice saranno a Firenze, in piazza Bartali, all’Ipercoop di Sesto Fiorentino, al mercato di Scandicci e all’ingresso dell’ospedale San Giuseppe di Empoli per distribuire materiale informativo e rispondere alle domande.

A Prato invece i volontari saranno in piazza Santa Maria delle Carceri, a disposizione dei cittadini per fornire informazioni sulla prevenzione e cura della malattia. Sarà eseguito gratuitamente un ecodoppler delle carotidi e delle vertebrali.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 13 Maggio 2010. Filed under Salute. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.