Archivi

A Grosseto infermieri a domicilio anche nei fine settimana e festivi

Grosseto – Estendere il servizio di assistenza domiciliare infermieristica anche nei fine settimana, nei festivi e nei prefestivi: è l’obiettivo della Asl di Grosseto per garantire ai pazienti la continuità del percorso assistenziale. A partire dal 1° luglio, verranno aumentate le ore ordinarie dell’attuale servizio, incrementandolo dal lunedì al sabato e attivando la cosiddetta “pronta disponibilità” del personale di assistenza il sabato pomeriggio, la domenica e i festivi (per servizio diurno h 12).

L’estensione e l’ampliamento del servizio, nasce dalla necessità di dare assistenza, in particolare, ai pazienti con patologie croniche e che presentano bisogni tali da richiedere la presenza di un infermiere a domicilio.

Il servizio riguarda sostanzialmente prestazioni di assistenza programmata. Durante le ore notturne, infatti, per esigenze di emergenza-urgenza e di continuità assistenziale medica, sono a disposizione il 118 e la guardia medica.

“I primi sei mesi saranno considerati una fase sperimentale per valutare e testare sia l’organizzazione che la domanda da parte degli utenti – ha spiegato il direttore generale della Asl 9, Fausto Mariotti – Sarà quindi prevista l’attivazione del servizio, con la piena presa in carico del paziente a cura del sistema infermieristico territoriale, in un‘unica sede di distrettuale, in ciascuna dei 4 distretti, che dovrà comunque garantire la risposta per tutta l’area di competenza”.

La Asl ricorda che l’accesso all’assistenza domiciliare, anche nell’estensione prevista dal nuovo servizio, avviene con modalità ormai consolidate: l’attivazione, infatti, è subordinata alla valutazione del medico di famiglia, o di uno specialista.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 28 Giugno 2010. Filed under Salute. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.