Archivi

“Il gioco dell’amore” per un doppio debutto al Teatro della Pergola

Firenze – E’ un debutto importante che speriamo riporti il teatro fiorentino ai fasti del passato. Il direttore della Pergola Marco Giorgetti alla prima presentazione dello spettacolo ha dichiarato: “è un momento storico, per la prima volta il Teatro produce uno spettacolo”.

Parliamo, infatti, di una prima nazionale che è anche la prima produzione teatrale della nuova Fondazione Teatro della Pergola di Firenze (nata lo scorso anno da un accordo tra Mibac, Comune di Firenze ed Ente cassa di risparmio di Firenze).

Per questo debutto nella produzione è stato scelto “Il gioco dell’amore e del caso” pièce scritta nel ‘700 da Pierre Marivaux e diretta da Piero Maccarinelli con i costumi firmati dal premio Oscar Gabriella Pescucci e le scene realizzate dal visual-artist Giacomo Costa.

Sul palcoscenico un cast di attori reduci da successi televisivi e e cinematografici: Paolo Briguglia che abbiamo visto ne “I cento passi”; Antonia Liskova, protagonista di “Tutti pazzi per amore”; Francesco Montanari, il “Libanese” di Romanzo criminale; Fabrizia SacchiEmanuele Salce e Sandro Mabellini.

La commedia è stata riadattata da Giuseppe Manfridi per modernizzare il linguaggio e racconta le inquietudini, le tragicomiche ansie dell’essere innamorato, la paura del futuro, l’incertezza dell’essere amato.

Nella scenografia di Giacomo Costa, a dominare è un giardino riprodotto digitalmente, ispirato al giardino di Boboli, con l’aggiunta di alcuni elementi paesaggistici per renderlo meno riconoscibile.

La trama: Il gioco dell’amore e del caso è una “commedia degli equivoci”: nella versione originale racconta del ricco Orgone, che concede alla figlia Silvia di vestire i panni della sua cameriera, Lisetta, con lo scopo di studiare segretamente i comportamenti del suo futuro sposo, il giovane Dorante. Anche Dorante, però, ha usato lo stesso stratagemma: mascherato da Arlecchino, suo servitore, studierà il comportamento di Silvia. Silvia e Dorante, nei panni dei rispettivi servi, s’innamorano e la stessa cosa accade anche ai due servitori che indossano le vesti dei loro padroni.

Lo spettacolo andrà in scena dal 24 al 29 aprile.

(Le foto sono di Pietro Pesce)

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 21 Aprile 2012. Filed under Spettacolo. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.