Archivi

L’Italia designa “La prima cosa bella” di Virzì agli Oscar

Livorno – Stupito, felice e orgoglioso. Così il regista livornese Paolo Virzì ha accolto la notizia che il suo film “La prima cosa bella” è stato designato dall’Italia come candidato all’Oscar per il miglior film straniero.

Il film, interamente ambientato a Livorno, è interpretato da Michela Ramazzotti, Stefania Sandrelli, Valerio Mastandrea con Claudia Pandolfi, Marco Messeri, Dario Ballantini e Fabrizia Sacchi.

La pellicola racconta la vita di Anna Nigiotti, interpretata dalla Ramazzotti e dalla Sandrelli, che nel 1971, giovane e bellissima mamma viene incoronata Miss del più popolare stabilimento balneare di Livorno.

Dal ’71 si passa all’oggi, dove Anna, malata terminale di cancro, continua a sbalordire i medici per la sua vitalità. Il primogenito Bruno, un commovente Valerio Mastandrea, invece, ha ormai tagliato i ponti con la sua città e la sua famiglia, finché la sorella Valeria, Claudia Pandolfi, non lo convince a tornare per dire addio alla madre.

Bruno viene così costretto a rivivere quel passato che aveva cercato in tutti i modi di dimenticare.

“La prima cosa bella” ha già vinto in Italia tre David di Donatello, 4 Nastri d’argento, un Golden Globe e due Ciak d’oro e al botteghino ha incassato ad oggi 6 milioni e 600mila euro.

Questo film – ha spiegato Virzì – è pieno di amore e anche di un sentimento di conciliazione con i dolori della vita, elementi universali che spero colpiscano l’Academy. E poi – ha aggiunto – c’e’ l’Italia, una Toscana verace non stereotipata”.

Il film dovrà essere infatti esaminato da una commissione dell’Accademy Award e solo il 25 gennaio 2011 si conosceranno i cinque film stranieri nominati per l’Oscar.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 29 Settembre 2010. Filed under Cinema. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.