Archivi

Lavoratori disoccupati a lavoro negli uffici giudiziari di Firenze

Firenze – Da una parte le esigenze della giustizia, negli uffici giudiziari fiorentini si accumulano i faldoni delle pratiche, dall’altra la crisi economica che ha lasciato “a piedi” tanti lavoratori.

La Provincia di Firenze ha unito queste due considerazioni ed ha deciso di utilizzare il fondo di solidarietà per far fronte all’esigenze degli uffici giudiziari e allo stesso tempo utilizzare i lavoratori iscritti nelle liste di mobilità: un lavoro, anche se temporaneo, per una trentina di persone e un concreto aiuto per velocizzare la giustizia.

L’iniziativa sarà possibile grazie ad un accordo che il Presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci, ha sottoscritto oggi con il  Presidente della Corte d’Appello di Firenze, Fabio Massimo Drago; con il Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Firenze, Beniamino Deidda; il Presidente del Tribunale di Firenze, Enrico Ognibene; il Procuratore della Repubblica di Firenze Giuseppe Quattrocchi; il Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Firenze, Antonietta Fiorillo; il Presidente del Tribunale per i Minorenni di Firenze, Gianfranco Casciano e il Giudice di Pace di Firenze, Alfredo Iorio.

A chi è destinato il progetto?. Potranno partecipare trenta lavoratori iscritti nelle liste di mobilità – residenti o domiciliati nei comuni della provincia di Firenze – nel periodo compreso tra il 1° ottobre 2009 e il 30 aprile 2010. I lavoratori saranno contattati direttamente dalla Provincia di Firenze.

Chi dirà di si alla proposta sarà destinato alle strutture giudiziarie della provincia per un periodo di sei mesi.

Importante: la partecipazione al progetto non comporterà la cancellazione dalle liste di mobilità, essendo il rapporto lavorativo a tempo determinato ed inferiore ai 12 mesi e garantirà un salario analogo a quello del contratto nazionale di categoria per gli operatori del Ministero di Grazia e Giustizia.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 25 Maggio 2010. Filed under In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.