Archivi

BTO 2010 Firenze: i cinguettii di Twitter strategici per il turismo

Firenze – Svecchiare un territorio e fare in modo che ad attrarre il viaggiatore sia anche un’esperienza “contemporanea” ed emozionale.

Un’operazione che servirebbe a tanti luoghi del turismo in Italia, ricchi di storia e di cultura ma percepiti spesso come poco vitali anche per la scelta di comunicare le proprie potenzialità con mezzi poco coinvolgenti e antiquati.

E’ quanto può fare uno strumento agile come Twitter in mobilità. Un’esperienza raccontata nel suo panel da Fiamma Petrovich, di Commstrategy, alla platea del Bto 2010 alla Stazione Leopolda di Firenze.

Londra, ad esempio, città ampiamente “twitterata”, grazie anche ai tanti hot spot disseminati nella metropoli, viene già raccontata in modo entusiastico e spontaneo dagli utenti che ne hanno ridisegnato una geografia che passa per “i cinguetti” della rete.

L’agilità di un mezzo come Twitter lo rende uno strumento strategico come lo sono Foursquare e Gowalla nel segnalare al turista percorsi luoghi ed eventi, locali che passano attraverso l’emozione e il racconto degli utenti.

Una grande opportunità per il turismo italiano vista la rapidità del mezzo e la poca banda che serve per utilizzare Twitter; fondamentale, secondo Fiamma Petrovich, per ridargli vitalità.

Oltretutto, ha ricordato la Petrovich, la comunicazione sintetica di Twittet, è molto simile a quella che si usa per comporre gli sms che in Italia sono ampiamente utilizzati tanto da aver superato in volume le telefonate.

Insomma anche in Italia sono molte le potenzialità che Twitter potrebbe offrire a chi lavora ed opera nel mondo del turismo, ammesso che venga resa presto disponibile la banda larga. Per questo dalla Bto di Firenze è partito l’ennesimo appello al Governo affinché la banda larga diventi presto una realtà.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 18 Novembre 2010. Filed under In primo piano,O3 Web Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.