Archivi

BookinToscana: nuovo sistema di booking online della Regione Toscana

bookintoscana

Firenze – Prenotare la propria vacanza direttamente dal sito ufficiale del turismo della Regione Toscana: è la nuova iniziativa “BookinToscana” lanciata dalla Regione per agevolare il turismo toscano.

In un momento in cui i sistemi di booking dei più grandi gruppi internazionali impongono agli operatori commissioni difficili da sostenere, l’idea della Regione Toscana, è quella di andare controcorrente: mettere cioè a disposizione delle strutture ricettive un sistema che agevoli il booking online facendo da tramite con gli utenti, a costo zero.

Grazie infatti alla nuova sezione Bookintoscana è possibile non solo ricercare le schede gli operatori turistici, presenti in regione e che hanno aderito, ma anche finalizzare l’operazione prenotando il proprio soggiorno grazie al sistema di booking online.

In realtà il sito della regione non gestisce direttamente le prenotazioni ma fa da tramite, inviando l’utente al sistema di booking del sito internet dell’albergo prescelto

ricerca bookintoscana

Obiettivo è facilitare il rapporto tra domanda e offerta, come spiegato dall’assessore al turismo, Cristina Scaletti, in una lettera inviata alle strutture ricettive della regione per invitarle ad aderire all’iniziativa: “Vogliamo condividere con tutti gli operatori di un settore portante della nostra economia le caratteristiche di un modello che punta a facilitare l’incontro tra domanda e offerta, permettendo ai viaggiatori di cercare le imprese turistico-ricettive toscane con modalità semplici e uniche, di contattare tutte le strutture attive in regione e di concludere la prenotazione direttamente sul sito proprietario dell’azienda”

L’elemento più importante per le aziende, oltre alla visibilità data dal portale in sè (sia sul mercato nazionale che internazionale), è l’assenza di costi di ingresso per la gestione del servizio o di percentuali sulla prenotazione: il servizio cioè è del tutto gratuito in quanto il portale della Regione farà solo da tramite

Ma come funziona il nuovo sistema di booking online? Il turista che vuole prenotare un soggiorno in toscana avrà a disposizione la scelta tra le 15mila strutture ricettive registrate nella banca dati della Regione.

La ricerca può avvenire in tre modi: cliccando su ‘dove‘ l’utente può selezionare un territorio; su ‘cosa‘ può scegliere la tipologia dell’impresa turistica; su ‘perché‘ può scegliere il tipo di viaggio che intende intraprendere (viaggio per famiglie, cicloturismo, moto etc).

booking online toscana

Una volta trovata la struttura e cliccando su ‘prenota‘ si accede alla pagina dedicata alla prenotazione dove inserire le date della propria vacanza. Nella ricerca appariranno le strutture che hanno segnalato di avere disponibilità nei giorni prescelti.

Abbiamo fatto un paio di prove e il sistema non sempre attiva il booking come dovrebbe: come riferitoci dall’ufficio stampa infatti non tutte le strutture ricettive della toscana sono state ancora agganciate dal nuovo sistema che entrerà a regime nel tempo.

Anche per questo la Regione chiede agli operatori di usare il nuovo strumento e segnalare eventuali problemi: sono a disposizione infatti il numero verde 800 974202 (gratuito, raggiungibile solo da telefono fisso e non da cellulari) e 055 3985699 (numero con chiamata a pagamento e raggiungibile anche da cellulari) tutti i giorni feriali dalle 9:30 alle 13:30; oppure è possibile scrivere all’indirizzo booking@fondazionesistematoscana.it

In realtà la Toscana non è stata la prima in Italia ad aver creato un sistema di booking gratuito per gli operatori turistici:  già nel 2009 la regione Friuli Venezia Giulia aveva avviato un analogo progetto, attraverso l’Agenzia TurismoFVG.

booking turismo FVG

Inizialmente il progetto aveva coinvolto le strutture alberghiere per poi estendersi anche a quelle extra-alberghiere.

Secondo quanto riferitoci da Edi Sommariva, direttore generale dell’Agenzia TurismoFVG, dal 2011 al 2013 sono state registrate dal sistema quasi 15.000 richieste di informazioni che hanno generato più di 70.000 euro di indotto nelle prenotazioni.

“Per una struttura ricettiva, soprattutto se appena affacciata al mercato o di piccole dimensioni, avere uno spazio gratuito nel portale turistico regionale è un ottimo veicolo di promozione – conclude Edi Sommariva – Nonostante molte attività usufruiscano anche dei servizi di booking delle OLTA, aderire al servizio di prenotazione dell’ente turistico della regione incrementa la visibilità verso quei turisti che stanno programmando una vacanza in Friuli Venezia Giulia. Inoltre tutti i punti informativi turistici del territorio possono usare lo stesso sistema per prenotare un soggiorno al turista che ne ha necessità”.

Un’esperienza positiva dunque che fa ben sperare anche per il comparto toscano!

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 9 Gennaio 2014. Filed under In primo piano,O3 Web Notizie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.