Archivi

Amedeo Modigliani et ses amis: 100 opere raccontano l’artista livornese

amedeo modigliani foto

Pisa – Gli esordi sulla scia dei Macchiaioli, l’incontro con la cultura bohemiene, la fugace relazione con il cubismo fino alla creazione di quello stile unico e inconfondibile che lo ha fatto entrare nella storia dell’arte: c’è tutto il mondo di Modigliani nella mostra “Amedeo Modigliani et ses amis” ospitata fino al 15 febbraio al Palazzo Blu di Pisa.

amedeo modigliani et ses amis a pisa

Attraverso l’esposizione di 100 opere è possibile ripercorrere la vita dell’artista livornese, tra fine 800 e inizio 900, e quella di coloro che gli furono più vicini: da Bracusi a Paul Guillaume fino alle innumerevoli amanti come Béatrice Hastings e Jeanne Hebuterne.

10-amedeo-modigliani-paul-guillaume-novo-pilota

Le opere provenienti per lo più dal Centro Pompidou di Parigi e da diverse altre collezioni private sono suddivise per periodi storici: ogni periodo è introdotto da una breve didascalia che permette di focalizzare quel particolare momento della vita di Modigliani, e le influenze artistiche subite.

19-constantin-brancusi-mademoiselle-pogany

Se il primo approccio con la pittura lo si vede nei paesaggi in stile Macchiaioli dipinti quando Modigliani era a Livorno, è a Parigi che l’artista formerà completamente il suo stile, scegliendola come sua città adottiva.

L’incontro con le Arti Primitive, in particolare con le maschere africane, la parentesi con la scultura, il rapporto contrastato con il cubismo: tutto questo lo aiuterà a sviluppare uno stile personale che si esprimerà soprattutto nella ritrattistica.

03-amedeo-modigliani-ritratto-di-dedie

Le sue opere più famose infatti sono ritratti: dai mecenati Paul Guillame e Léopold Zborowski, ad artisti come Gaston Modot, alle amanti come Jeanne Hebuterne, che diventerà poi sua moglie, fino al suo autoritratto, ultima sua opera.

Il suo stile semplifica tutto, linee e colori: come Modigliani soleva dire, infatti, l’intento della sua arte era presentare l’essenza della persona, spogliata di ogni superfluo.

Uno stile che lo porterà ad ottenere il successo solo poco prima della morte prematura, avvenuta a 36 anni.

11-amedeo-modigliani-ritratto-di-jeanne-hebuterne

Modigliani et ses amis”, arricchita dai disegni e dalle sculture dell’artista e dei suoi amici, è una piacevole esposizione, adatta sia a chi già conosce Modigliani (che può così ammirare alcuni dei suoi capolavori e ripercorrere le tappe della sua vita), sia a chi invece si avvicina a lui per la prima volta.

02-amedeo-modigliani-giovane-ragazzo-rosso

Grazie ad un ottimo servizio di guide specializzate, inoltre, la mostra è perfetta anche per i più piccoli: vengono infatti organizzati tour speciali dove in maniera semplice e diretta i bambini imparano a relazionarsi con l’arte e a conoscere Modigliani.

Peccato solo che all’interno non sia possibile scattare fotografie!

La mostra, che ha raggiunto quasi i 100.000 visitatori dalla sua inaugurazione avvenuta il 3 ottobre dello scorso anno, si chiuderà improrogabilmente il 15 febbraio: per favorire le visite in questi ultimi due weekend sarà prorogato l’orario di apertura, dalle 10 alle 20, sia sabato che domenica.

(Foto delle opere: Ufficio Stampa “Amedeo Modigliani et ses amis”)

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 3 Febbraio 2015. Filed under Eventi,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.