Informativa sull'uso dei cookie

Archivi

ENIT festeggia 100 anni: il via alle celebrazioni a BIT 2020 con Diego Bianchi

Bit 2020

Un volume che racconta per immagini 100 anni di storia, una mostra fotografica che partirà nei prossimi mesi e un archivio digitale: sono le iniziative con le quali ENIT, Agenzia Nazionale del Turismo, festeggia i 100 anni di vita.

Lorenza Bonaccorsi sottosegretario Mibact

La presentazione ufficiale delle celebrazioni si è tenuta durante BIT 2020 – Borsa internazionale del turismo, a Milano, durante una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il presidente, Giorgio Plamucci, il direttore Gianni Bastianelli, e il sottosegretario al MIBACT, Lorenza Bonaccorsi.

Le iniziative per i 100 anni di ENIT

100 anni di enit

Nata alla fine del 1919, come strumento di promozione, valorizzazione e analisi statistica del turismo in Italia, ENIT (originariamente, Ente Nazionale Industrie Turistiche) è parte della storia del turismo italiano.

Un settore che in 100 anni è esploso, passando da 900mila visitatori del 1911 a quasi 64 milioni di arrivi odierni, con un apporto all’economia del Paese che dai 2 miliardi e mezzo di lire del 1924 è salito a quasi 42 miliardi di euro.

La storia di Enit e del turismo italiano viene ripercorsa nel volume “Promuovere la bellezza”, a cura del ricercatore Manuel Barrese: un lavoro frutto di oltre un anno di ricerche storiografiche e di analisi di migliaia di diapositive, foto e vetrini, che hanno riportato alla luce manifesti storici di artisti contemporanei come Dudovich, Cambellotti, Boccasile, Retrosi, Mino Delle Stile.

Il materiale recuperato, pari a oltre 100mila reperti, confluirà anche in un archivio storico digitale, che insieme all’Open Library con il materiale fotografico delle Regioni Italiane, costituirà il più qualificato patrimonio sulla storia del turismo italiano.

Inoltre nei prossimi mesi sarà allestita una mostra a Palazzo Venezia, sede di ENIT.

Ettore Bianchi, direttore ENIT, ricordato dal figlio Diego Bianchi

diego bianchi per i 100 anni di Enit

A fare la storia dell’Agenzia Italiana del Turismo in questi 100 anni non sono stati però solo i materiali promozionali, oggi ritrovati, ma soprattutto le persone: come Ettore Bianchi, storico dirigente ENIT prima nel settore della promozione turistica e poi, negli ultimi anni, direttore della sede ENIT di Parigi.

Scomparso pochi giorni fa, Ettore Bianchi è stato ricordato dal figlio, Diego Bianchi, in arte Zoro, volto noto della televisione italiana soprattutto come conduttore di Gazebo e Propaganda Live.

Intervenuto alla conferenza stampa insieme alla madre, Diego Bianchi ha ringraziato ENIT per l’invito e ripercorso la storia del padre e della famiglia, strettamente legata a quella dei 100 anni dell’Agenzia: dai nonni, entrambi dipendenti ENIT e che proprio all’Agenzia si erano conosciuti, fino alla carriera del padre, iniziata nella sede di Genova.

Diego Bianchi ricorda Ettore Bianchi

Quando ero bambino dovevo spiegare agli amici cosa facesse mio padre perchè tutti si sbagliavano con l’ENI e quando capivano che si trattava di turismo, la loro reazione era “Ah bello il turismo ma esattamente che lavoro è?” ha raccontato Diego, che ha spiegato come per lui ENIT era soprattutto la finestra sull’estero, ovvero la possibilità di viaggiare nel mondo “anche se mio padre inizialmente non ha mai voluto andare a vivere all’estero perchè era molto attaccato a Roma”.

Le cose cambiarono dopo una delusione lavorativa (quella di non essere stato nominato Direttore generale dell’Agenzia), quando Ettore Bianchi decise di andare a Parigi, per assumere la Direzione dell’ufficio locale di ENIT. “Per me ormai era tardi per seguire i miei genitori perchè avevo già una vita a Roma – ha spiegato Diego – Loro però hanno avuto il coraggio di mettersi in discussione e reinventarsi una vita nonostante fossero già avanti con gli anni, imparando una nuova lingua: una cosa per la quale li ammiro molto”.

Diego Bianchi a Bit 2020

Diego, che inizialmente aveva provato a intraprendere una carriera nel settore del turismo, ha ringraziato il padre per avergli trasmesso l’orgoglio di essere italiano ( “non per slogan”) e amante delle bellezze del proprio paese.

Ancora oggi quando sono in viaggio per lavoro, sia che stia seguendo notizie leggere o pesanti, mi ritaglio sempre una parte dedicata ad esempio all’enogastronomia, e alla fine mi rendo conto che anche quella diventa promozione turistica: ecco, mi piace pensare che questo sia un lascito di mio padre che io porto avanti” ha concluso Diego Bianchi, accompagnato da un lungo applauso.

Dal passato al futuro: le strategie di ENIT per il 2020

Giorgio Palmucci presidente Enit

E’ un grande onore essere il presidente di ENIT in occasione del centenario – ha concluso Giorgio Palmucci, attuale presidente dell’Agenzia – E questo nonostante il periodo non sia dei più facili, vista la difficile partenza del 2020 per questo settore”.

Una partenza sulla quale pesano i possibili effetti del Coronavirus sul turismo cinese e i dati di chiusura del 2019: ieri Istat ha diffuso il report sul turismo nazionale, rivelando una flessione del -8,8%, anche se, ha spiegato Palmucci, “mancano ancora i dati degli stranieri, che sembrano comunque essere in crescita”. Probabile quindi che il 2019 si attesti più o meno sui livelli del 2018, anno record per il turismo italiano.

Intanto ENIT, che nelle scorse settimane ha presentato il Piano annuale del Turismo, ha già messo in programma oltre 480 iniziative nelle sedi estere per il 2020, puntando soprattutto su meeting industry, lusso, turismo slow e turismo active. Oltre 40 infine le fiere previste quest’anno accompagnate da specifici workshop per operatori del settore.

Condividi il post

Google1
Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 11 Febbraio 2020. Filed under Eventi,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.