Archivi

TPL Toscana: Cgil Cisl e Uil sospendono lo sciopero del 18 febbraio

Firenze – Sospeso lo sciopero del Trasporto Pubblico Locale in Toscana fissato per venerdì 18 febbraio: lo hanno reso noto Cgil Cisl e Uil in seguito alla firma a del protocollo sulla riforma del Tpl siglato ieri.

“Ora abbiamo 30 giorni di tempo per valutare, a livello provinciale, come assorbire gli effetti dei tagli che, con le ulteriori risorse messe sul piatto ieri, vengono ridotti – hanno spiegato i segretari regionali di Filt-Cgil Gianfranco Conti, Fit-Cisl Stefano Boni e Uiltrasporti Paolo Fantappiè in una conferenza stampa congiunta – Siamo convinti che ciò consenta di superare i rischi occupazionali e ottimisti sull’esito di questo confronto”

Secondo i sindacati se il confronto avrà l’esito sperato sarà possibile assorbire senza conseguenze sull’occupazione e i servizi i tagli per il 2011 e avviare la riorganizzazione complessiva del trasporto pubblico regionale, considerato indispensabile in vista del bando unico, previsto per giugno, per l’affidamento del servizio a partire dal 2012.

Obiettivo della riforma per i sindacati sarà la creazione di un unico gestore dalle 36 attuali società pubbliche che gestiscono il trasporto locale, con un unico presidente e un unico cda: “Sarebbe un problema se si pensasse invece di lasciare in vita le 36 realtà e aggiungerne una trentasettesima ‘sopra’” hanno spiegato Cgil Cisl e Uil.

Il processo di fusione riguarda ovviamente le aziende pubbliche, associate ad Asstra mentre quelle private, associate ad Anav, saranno libere, se lo vogliono, di associarsi a loro volta per partecipare alla gara.

Il confronto, nei prossimi 30 giorni, si svolgerà a livello di ogni singolo ‘lotto’: i lotti sono 14 in Toscana, uno per provincia ad eccezione di Livorno (2) e Firenze (4). A confrontarsi saranno i sindacati provinciali di categoria, le aziende che svolgono il servizio in quel lotto, la Provincia e i comuni interessati.

“Le province in cui il confronto si preannuncia più complesso sono quelle di Livorno, Pisa e del grossetano, ma siamo ottimisti – hanno concluso Cgil Cisl e Uil – Tra un mese ci rivedremo in sede regionale per fare il punto.”

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 16 Febbraio 2011. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.