Informativa sull'uso dei cookie

Archivi

A Firenze nasce il Sino-Italian Design Exchange Center

Villa StrozziFirenze – Un vero e proprio centro di design italo-cinese: è quello che sarà inaugurato domani nella splendida cornice di Villa Strozzi, a Firenze.

Il nuovo Sino-Italian Design Exchange Center, infatti, è un centro che si occupa di design frutto di una collaborazione che da anni vede impegnato il Comune di Firenze e quello di Shanghai.

Obiettivo del nuovo centro sarà creare un rapporto di cooperazione e opportunità formative, espositive ed imprenditoriali per imprese italiane e cinesi nei settori dell’industria creativa e del design.

Il progetto è nato nel novembre 2012, con la firma di un protocollo di intesa tra Firenze e Shanghai: le imprese e i giovani talenti di Shanghai che lavorano nel mondo della moda, del design e dell’industria creativa potranno ora formarsi e lavorare a Villa Strozzi; stessa opportunità sarà offerta a talenti e imprese innovative, fiorentine e toscane, in analoghi spazi individuati a Shanghai.

Il rapporto tra Firenze, sede di brand della moda e con alle spalle una produzione di artigianato artistico che dura da millenni, e Shanghai, riconosciuta dall’Unesco come città creativa dell’Asia, ha quindi come obiettivo quello di consolidare e favorire lo sviluppo del settore del design in Italia e Cina.

PolimodaLa collaborazione tra le due città in questo settore non è nuova, come riferito dall’ufficio stampa di Palazzo Vecchio: in particolare Shanghai ha avviato il progetto della Piattaforma dell’Industria Creativa, una sorta di incubatore del design, patrocinato da Unesco, e sviluppato dal Comune di Firenze dove sono già presenti spazi commerciali gestiti da griffe della moda fiorentine.

Il nuovo centro a Villa Strozzi è promosso dal Comune di Firenze in collaborazione con il Polimoda: sarà infatti quest’ultimo a supportare le attività formative promosse insieme ai partner cinesi.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 24 Marzo 2014. Filed under Economia,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.