Informativa sull'uso dei cookie

Archivi

Sciopero alla Sun Chemical di Firenze

(Articolo a cura di Domenico Coviello) Firenze – Stato di agitazione con tre giorni di fila di presidio davanti ai cancelli. Un stop dal lavoro ogni mezz’ora. A turno. Fino a sera.

Così hanno deciso di protestare, da oggi e fino a giovedì 31 marzo, gli operai della Sun Chemical, l’azienda fiorentina con sede a Novoli che produce inchiostro per stampare su carta e cartoni.

“Lunedì abbiamo saputo dall’amministratore delegato – spiega Francesco Ferrini della Rsu – che 60 clienti del reparto di inchiostri all’acqua saranno dirottati sulla filiale torinese del nostro stabilimento. Per noi significa un calo della produzione del 10-15%”. Di qui la proclamazionee dello stato di agitazione.

Ma non basta: se il reparto inchiostri H2O lavora troppo e viene “depotenziato”, il reparto di inchiostri per rotocalco lavora troppo poco perciò sarà smobilitato e trasferito in Olanda. Con una grave ripercussione sui posti di lavoro, avvertono gli operai. “Su 82 lavoratori, 22 rischiano la mobilità”, spiega Ferrini.

La Sun Chemical subisce da tempo, come molte altre aziende toscane, gli effetti della crisi economica. Nel 2009 per gli operai c’è stata la cassa integrazione. Dal 2010 c’è il contratto di solidarietà di 5 ore lavorative. Ma scade a maggio 2011. E le prospettive future appaiono un salto nel buio.

Condividi il post

Google1
Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 29 Marzo 2011. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.