Archivi

Provincia Firenze: nel 2012 meno RCA e più TIA per Comuni poco virtuosi

Firenze – Riduzione dello 0,5% per l’imposta sull’assicurazione auto, adeguamento differenziato della Tia che premia i comuni virtuosi e aumento dell’imposta sulle trascrizioni: sono alcuni dei provvedimenti annunciati dalla Provincia di Firenze in occasione della presentazione del bilancio di previsione per il 2012.

Per quanto riguarda l’RCA, Firenze sarà tra le prime provincie italiane a diminuirla dello 0,5%. “Si tratta di una diminuzione che peserà per quasi 2 milioni di euro di minori entrate sul bilancio della Provincia – ha spiegato il Presidente AndreaBarducci – ma inciderà in modo significativo sui cittadini perché grava in modo obbligatorio su quanti devono far fronte al rinnovo dell’assicurazione auto”. La Provincia cercherà di compensare alle perdite aumentando i controlli sugli evasori: dal primo gennaio 2012, grazie a una modifica introdotta al nuovo codice della strada, le forze dell’ordine potranno infatti ottenere immagini dai tutor, autovelox e telecamere ztl per incrociare i dati sul pagamento dell’Rc auto e quindi stanare gli evasori dell’assicurazione che in Italia riguarda circa 3 milioni di autoveicoli.

Aumenti invece sono in vista per la Tia, tariffa di igene ambientale, per i comuni che non rispetteranno i valori di raccolta differenziata: 24 sono i comuni virtuosi che continueranno ad avere la tariffa minima dell’1%; aumento invece al 4% per i 20 comuni che non hanno rispettato l’obiettivo minimo di raccolta differenziata, ovvero il 45%.

Previsto infine un incremento del 25% per l‘imposta per l’iscrizione al PRA (pubblico registro automobilistico) attualmente applicata a livello minimo dalla Provincia di Firenze.

Secondo le previsioni la Provincia di Firenze presenterà nel 2012 un attivo di gestione di circa 35 milioni ma, come spiegato dal Presidente Barducci, solo 8 potranno essere spesi in investimenti a causa del patto di stabilità, mentre i restanti saranno utilizzati per l’estinzione di mutui”.

Cala anche il numero dei dipendenti in organico in Provincia: secondo quanto reso noto a ruolo ne mancano almeno 130, dato che farà calare la spesa del personale nel 2012 dello -0,03% che si aggiunge al -3,22% del 2011.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 16 Novembre 2011. Filed under Economia,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.