Archivi

Occupazione Toscana: 8 milioni di euro dalla Regione per precari e soggetti svantaggiati

Firenze – Otto milioni di euro per incentivi alle imprese che assumono soprattutto precari, in particolare giovani e donne, ma anche lavoratori vicino alla pensione che hanno perduto il lavoro a causa della crisi: sono le nuove misure varate dalla Regione Toscana con una delibera che sarà operativa grazie alla la pubblicazione di un bando, entro la fine di maggio.

“Anche se registriamo i primi segnali di fuoriuscita dalla crisi infatti, tutto fa pensare che almeno per quest’anno, non ci saranno ricadute positive sull’occupazione – ha spiegato l’assessore regionale al lavoro Gianfranco Simoncini – Mentre si preme l’acceleratore sugli interventi per lo sviluppo, finanziando i progetti strategici delle grandi industrie, gli incentivi per l’innovazione e il trasferimento tecnologico delle piccole e medie imprese, la Regione non può trascurare un fronte che resta tuttora problematico come quello dell’occupazione”.

Gli interventi sono otto e corrispondono ciascuno a un elemento di criticità del nostro mercato del lavoro:

– assunzione a tempo indeterminato (full time o part time) di donne disoccupate, over 30 (6000 euro)

– assunzione a tempo indeterminato (full time o part time) di giovani laureati e assunzione a tempo determinato (full time o part time) con contratti di durata di almeno 12 mesi (6000 euro)

– assunzione a tempo indeterminato (full time o part time) lavoratori provenienti dalle liste di mobilità (6000 euro)

– contributo per l’inserimento lavorativo di soggetti prossimi alla pensione, in situazione di disoccupazione o mobilità non indennizzate o che siano comunque privi di ammortizzatori sociali (3000 euro per cinque anni, quindi in tutto 15 mila euro)

stabilizzazione dei contratti da tempo determinato a tempo indeterminato, se effettuata almeno 4 mesi prima della scadenza del contratto a tempo determinato (6000)

– assunzioni di soggetti svantaggiati, iscritti ai centri per l’impiego, previste dal programma Welfare to Work per le politiche di re-impiego (6000)

– Proroghe di contratti a tempo determinato e/o trasformazione dei contratti co.pro in contratti a tempo determinato (2000 euro)

– assunzione a tempo indeterminato (full time o part time) di dottori di ricerca, o a tempo determinato con contratti di durata di almeno 12 mesi (contributo di 6.500 euro per ogni assunzione a tempo indeterminato full-time, 3.250 euro per assunzioni a tempo indeterminato part time; 3.250 per il tempo determinato full time, 2.200 per assunzioni a tempo determinato part-time)

Da sottolineare la previsione di una maggiorazione del 20% negli incentivi per chi assume da liste di mobilità o stabilizza contratti a termine di donne sopra i 45 anni, o di uomini sopra i 50 anni nonché per le donne che hanno perduto il lavoro in prossimità della pensione.

A questi interventi, si lega anche quello, a partire dal primo giugno, per l’assunzione a tempo indeterminato ( ull-time/ part-time) di tirocinanti: in questo caso si prevede un contributo di 8 mila euro per ogni assunzione full-time e di 4 mila per ogni assunzione part-time

La Regione ha reso noto che con il pacchetto di interventi del 2010 è stato possibile dare lavoro a 2.749 persone, coinvolgendo 1505 imprese.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 12 Maggio 2011. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.