Archivi

In Toscana continua il calo degli avviamenti al lavoro

Lavoro in Toscana

Lavoro in Toscana

Firenze – Cala ancora la domanda di lavoro in Toscana.

Sulla base dell’ultimo dato strutturato disponibile, reso noto dalla CGIL Toscana, gli avviamenti risultano nel secondo trimestre 2013 in calo del 9,8% sull’analogo periodo del 2012 (-12,4% le donne).

Di questi, 19.240 (il 10,9%) sul totale di 175.736 risulta essere a tempo indeterminato.

Ben l’89,1% pari a 156.496 risultano avviamenti con occupazione temporanea.

Dei tempi indeterminati 10.312 sono a tempo parziale: ne risulta quindi che la “buona occupazione” a tempo indeterminato e a tempo e salario pieno, costituisce solo il 5,08% del totale.

sr429 operai al lavoroUnico dato parzialmente positivo è il calo significativo del lavoro “a chiamata” più che dimezzato in un anno e che passa da 27.000 a poco più di 10.600 casi mentre il lavoro a termine, ma contrattualizzato cresce di 7 punti.

Il calo del 7,1% dell’apprendistato completa un quadro che per le figure più deboli del mercato ( under 35 e ultracinquantacinquenni) segnala una vera e propria emergenza che non può essere contenuta nè dai bonus occupazione né da incentivi occasionali.

Secondo la CGIL serve quindi “una politica che redistribuisca e restituisca capacità di spesa e di consumo alle famiglie oggi duramente colpite dalle politiche di austerità”.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 16 Dicembre 2013. Filed under Economia,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.