Archivi

Etiopia e Santa Croce sull’Arno: rapporti commerciali nel segno del cuoio

Pisa – Visita oggi a Santa Croce sull’Arno dell’ambasciatore dell’Etiopia Mulugeta Alemseged Gessese e il ministro consigliere Abebe Worknech accompagnati dall’assessore provinciale alle attività produttive Graziano Turini che hanno incontrato questa mattina i vertici dell‘Associazione conciatori di Santa Croce sull’Arno e una rappresentanza d’imprenditori locali collegati alla produzione di articoli del settore pelle e cuoio.

Un importante contatto per stabilire nuovi rapporti con il paese africano stabile e in forte crescita.

Esistono già convenzioni con Stati Uniti, Europa e Cina che permettono d’importare prodotti realizzati in Etiopia senza tasse o dazi.

Anche l’insediamento produttivo di investitori stranieri è favorito in Etiopia da una legislazione che permette di ottenere sgravi fiscali, ma anche di avere a disposizione aree industriali a regolamentazione speciale, in cui far confluire macchinari e know-how a costi praticamente azzerati.

In Etiopia è poi grande la quantità di pelle a disposizione  (nel paese si alleva l’8% del bestiame mondiale); per questo per il comprensorio di Santa Croce stabilire adesso solidi rapporti con l’Etiopia è anche l’opportunità di avere un mercato dove reperire materia prima a buon prezzo. 

Franco Donati, presidente dell’Associazione conciatori di Santa Croce sull’Arno ha spiegato che con l’Etiopia le aziende conciarie possono intavolare collaborazioni su scambi di prodotti semi-lavorati che permetterebbero di realizzare articoli a prezzi concorrenziali.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 4 Maggio 2011. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.