Archivi

Aumenta la cassa integrazione in Toscana: Cgil invita a mobilitazione

Firenze – Nei primi 10 mesi del 2011 le ore di cassa integrazione in Toscana hanno toccato quota 44 milioni e 200.000, circa il 10% in più rispetto all’anno precedente: i dati arrivano dalla Cgil Toscana e sono comprensivi delle ore di ottobre, quando la cassa integrazione è salita di oltre 7 milioni e 500.000 ore.

Cresce del 3,5% la cassa integrazione in deroga, mentre quella straordinaria sale addirittura del 18,7% e l’ordinaria del 7,1%.

Tra le province più colpite c’è Lucca (+124,91%) seguita da Livorno ( +83,97%) e Siena (+41,49%). Regge meglio l’asse Firenze-Prato-Pistoia che vede un calo tendenziale a 2 cifre, con Prato che segna addirittura a un -10,45% sul 2011 e – 41,49 sul 2010 il punto più pesante della crisi.

“Siamo ancora in piena crisi, pur con evidenti differenze territoriali – commenta Daniele Quiriconi responsabile mercato del lavoro CGIL Toscana– in particolare il dato preoccupante è rappresentato dal fatto che i 4/5 della cassa è rappresentato dalla straordinaria che riguarda le imprese in crisi strutturale e dalla cassa in deroga, con oltre 17 milioni a testa per le 2 tipologie”.

Dal 2013, secondo la Cgil Toscana, sulla cassa in deroga peserà il taglio delle risorse operato dalla riforma della legge sul mercato del lavoro, varata dal Governo Monti, e le successive manovre di assestamento, che dovrebbero ridurre le disponibilità a meno della metà delle attuali.

Se non ci saranno correttivi, quindi, secondo Cgil Toscana, circa 10.000 lavoratori toscani rischieranno di rimanere senza ammortizzatori con il rischio di essere licenziati già dai primi mesi dell’anno nuovo.

Per protestare contro questo panorama, la Cgil Toscana ricorda la mobilitazione nazionale indetta per il 14 novembre prossimo: a rischio trasporto e servizi pubblici.

A Firenze lo sciopero sarà dell’intera giornata con manifestazione per le strade del centro storico  e comizio finale in piazza SS Annunziata; a Livorno sciopero di 4 ore, dalle 8 alle 12 con manifestazione e presidi; 4 ore di sciopero anche a Pistoia e Siena dove sono previsti 2 presidi davanti a RCR Colle Val d’Elsa e RDB Montepulciano.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 9 Novembre 2012. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.