Informativa sull'uso dei cookie

Archivi

BIT 2013: il turismo in Toscana cresce al ritmo della musica

Firenze – Si svolge a Milano dal 14 al 17 febbraio la Borsa Internazionale del Turismo 2013 e la Toscana parteciperà presentando, come cavallo di battaglia, gli investimenti fatti nel settore musicale, pari a quasi 10 milioni di euro all’anno, tra progetti di formazione, produzione e distribuzione, che hanno portato nella nostra regione numerosi turisti italiani e stranieri.

Tutto questo consente di mettere in scena circa 1.500 spettacoli in un anno, una media di quattro a serata, senza contare le iniziative private, coinvolgendo più di 730mila spettatori.

Ogni anno, grazie a questo intervento, la Regione porta la musica in tutta la Toscana, dal centro ai borghi, offrendo a tutti momenti di cultura a prezzi accessibilissimi. Inoltre, offre un palcoscenico a tanti giovani talenti, creando per loro nuove opportunità di lavoro.

Insomma l’offerta legata alla cultura, secondo l’assessore regionale alla cultura, è ormai intrinsecamente legata allo sviluppo turistico ed economico della nostra regione. Secondo gli ultimi dati Siae disponibili, nel 2011 in Toscana si sono tenuti 6.344 spettacoli e concerti. In totale, quasi 1,7 milioni di spettatori per un volume d’affari pari a 28,7 milioni di euro.

L’anno scorso, l’andamento delle presenze a giugno 2012 ha registrato un aumento del 2% circa, pari ad oltre 20 mila unità; i due grandi concerti rock svoltisi a Firenze (Bruce Springsteen domenica 10 giugno e Madonna sabato 16 giugno) hanno infatti generato una ricaduta di circa 15 mila presenze nel solo ambito cittadino.

Per il concerto del Boss il settore che ha tratto il maggior beneficio è stato quello extralberghiero, in primo luogo i bed & breakfast. Il tutto esaurito in questo tipo di strutture ha poi contribuito a rimandare le scelte del pubblico verso gli alberghi, fino ad interessare anche gli hotel di fascia molto alta. I fan di Madonna si sono invece orientati nella stragrande maggioranza direttamente verso il settore alberghiero.

La composizione delle presenze dovute ai concerti è stata invece stimata in un 90% di italiani e in un 10% di stranieri. Unanime e generale è stato il giudizio positivo espresso dagli spettatori sulla visita in Toscana.

Per 4 giorni la musica prodotta in Toscana invaderà Milano con “Feel the Beat”, un invito a sentire insieme il ritmo. Nei migliori locali milanesi, si esibiranno artisti e cantanti in rappresentanza degli eventi musicali e dei festival regionali Arezzo Wave, Cortona Mix Festival e Ort, Fondazione Festival Pucciniano e Toscana Musiche.

Condividi il post

Google1
Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 13 Febbraio 2013. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.