Archivi

81a edizione di Pitti Immagine Uomo a Firenze

Firenze – Chi pensa che la moda sia solo una cosa “da donne” ha davvero sbagliato di grosso.

Per capirlo basta fare un salto in questi giorni alla Fortezza da Basso di Firenze dov’è in corso fino a venerdì 13 gennaio l’edizione numero 81 di Pitti Immagine Uomo.

La kermesse dedicata allo stile maschile ospita ben 1073 marchi, di cui 411 esteri: Pitti viene infatti scelto ormai da anni dalle migliori aziende del settore per presentare le nuove collezioni.

Giacche, pantaloni, camice e scarpe, ma anche numerosi accessori come borse e orologi e persino profumi e creme, perché l’uomo del 2012 vuole sentirsi sempre più curato nei minimi dettagli.

Pareri contrastanti tra i visitatori. “Per ora non ho trovato nulla che mi abbia stupito” dice uno di loro, mentre un altro si dichiara contento per un “ritorno al prodotto” e pensa che ci siano buoni acquisti da fare.

Dal canto loro gli espositori si dicono soddisfatti dell’afflusso clienti per quanto riguarda queste prime giornate ed anche i numeri resi noti da Sistema Moda Italia, che parlano di un aumento del giro d’affari nel 2011 pari al +3,4%, fanno ben sperare per il settore.

Tra le novità di quest’anno, solo per citarne alcune, l’anteprima mondiale di Herno Laminar, un progetto di ingegneria sartoriale realizzato dal designer Errolson Hugh, mentre CNA Federmoda Toscana presenta il marchio Artigiano Contemporaneo e le aziende del sistema moda artigianale della Toscana.

Numerosi anche i vip presenti alla manifestazione: tra questi la Miss Italia 2011, Stefania Bivone, gli attori Pierfrancesco Favino e Maria Grazia Cucinotta e Fabrizio Corona.

E all’evento principale si aggiungono anche le 74 collezioni donna presenti a Pitti W allestita alla Dogana in via Valfonda.

Guarda il video di Pitti Immagine Uomo 2012:

 

Queste le interviste:

E per finire la galleria fotografica:

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 11 Gennaio 2012. Filed under Economia,Video. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.