Informativa sull'uso dei cookie

Toscana. “Il ballo del volontario”, un video per i giovani

Firenze – Il mondo del volontariato è un mondo fatto di persone che decidono di dedicare una parte del loro tempo, della loro vita ad aiutare gli altri.

Un impegno che arricchisce la società in cui viviamo, ma soprattutto tutti coloro che iniziano questo percorso.

Proprio per fare capire ai più giovani quanto sia importante “spendersi” per il prossimo, il Cesvot promuove il progetto “Young Energy”, in collaborazione con Regione Toscana-Giovanisì e Dipartimento Gioventù del Servizio Civile Nazionale.

Lo fa attraverso un video musicale, “Il ballo del volontario”, realizzato e interpretato dal cantante e web influencer fiorentino Lorenzo Baglioni.

Nel video si vedono le tante anime dell’associazionismo: tiene il ritmo chi guida l’ambulanza e chi promuove la donazione del sangue, prende parte alla danza chi si prende cura degli animali e incrocia i passi anche chi lavora per spegnere gli incendi e chi sta vicino alle persone anziane.

Il video di Baglioni nasce per aiutare le associazioni a trovare nuovi giovani volontari ed è online su www.cesvot.it, su tutti i profili social di Cesvot, sulle pagine Facebook di Lorenzo Baglioni e di Giovanisì.

Il messaggio di Cesvot si rivolge in prima battuta a quelle migliaia di ragazzi che non studiano e non lavorano; in Italia i cosiddetti Neet sono 2 milioni e mezzo, il 22% dei giovani tra i 15 e i 24 anni.

E mentre “Il ballo del volontario” rimbalzerà sui social, il Cesvot continuerà la sua attività di orientamento e promozione per far conoscere meglio alle nuove generazioni le opportunità offerte dal mondo del volontariato.

Sulla bacheca “Volontari cercasi” del sito di Cesvot la mappa aggiornata, e facile da consultare, delle oltre 100 associazioni toscane bisognose di nuove energie per dare slancio alle proprie attività.

Condividi il post

Google1
Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 17 settembre 2017. Filed under Cultura,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.