Archivi

Scultura: studenti di Belle Arti a lezione dal maestro Itto Kuetani

Firenze – Poter incontrare i moderni maestri delle principali arti figurative come, pittura e scultura, e dialogare con loro per apprenderne i segreti: è l’obiettivo degli stage “Maestri-Allievi-Maestri” organizzati dalla Provincia di Firenze e rivolti ai giovani che frequentano l’Accademia di Belle Arti.

Dopo le lezioni tenute a giugno dal pittore Enzo Cucchi, questa settimana tocca alla scultura con gli insegnamenti del maestro giapponese  Itto Kuetani. Le lezioni si tengono presso la Scuola della Ceramica di Montelupo Fiorentino: anche in questo caso Kuetani fa da guida in uno stage rivolto a undici studenti provenienti dalle Accademie di Belle Arti di Torino, Urbino, Firenze e Catania.

Gli incontri sono partiti con la visita del Museo di Ceramica di Montelupo e con un incontro, nell’Aula del Cenacolo dell’Accademia di Belle Arti a Firenze, dove gli studenti hanno potuto rivolgere domande dirette all’artista.

Itto Kuetani è nato nel 1942 vicino a Hiroshima; all’epoca dal lancio della bomba atomica aveva poco più di tre anni. “Non ho un ricordo diretto di quell’episodio, ma dopo qualche anno, quando ho cominciato a capire, ho appreso, dai tragici racconti dei miei genitori e dei parenti l’enorme numero di morti e le grandi sofferenze che la guerra e la bomba atomica avevano provocato – ha spiegato ai ragazzi Kuetani – Quel dolore mi ha lasciato un segno profondo: ha fatto maturare la convinzione di quanto sia importante che ciascuno di noi rivolga ogni possibile energia alla costruzione della pace. Fin da bambino ho avvertito il desiderio di manifestare questo sentimento attraverso la scultura”.

Kuetani ha lavorato per molti anni alla realizzazione del parco monumentale denominato “Colle della speranza” a Kosanji, che sorge su un’area di cinquemila metri quadrati nei pressi di Hiroshima: si tratta di un’immensa acropoli costituita da tremila tonnellate di marmo di Carrara, immersa in maniera armonica nel paesaggio circostante.

Il ciclo di stage con Kuetani si concluderà sabato 4 dicembre, alle 17.30 al Museo Contemporaneo di Montelupo Fiorentino, con l’inaugurazione della mostra temporanea di alcune opere del maestro e dei lavori realizzati dagli allievi nel corso del workshop. Inoltre a Kuetani sarà consegnato il “Premio Baccio da Montelupo”.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 2 Dicembre 2010. Filed under Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.