Archivi

La “Firenze liberata” in una mostra fotografica

Firenze – “Eighth Army…Various. La liberazione di Firenze nelle fotografie dell’Ottava Armata britannica”.

E’ questo il titolo della mostra fotografica inaugurata a Palazzo Medici Riccardi dal Presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci, in occasione della Festa della Liberazione.

L’esposizione ripercorre la cacciata dei tedeschi, fra il luglio e l’agosto del ’44, e l’ingresso in città delle truppe britanniche.

In circa sessanta pannelli, che raccolgono  le testimonianze fotografiche riportate dagli Alleati dell’VIII Armata britannica, vengono descritti l’avanzata e i movimenti delle truppe.

Si tratta di documenti eccezionali, che testimoniano non solo gli scontri tra gli eserciti, i mezzi a disposizione, i volti dei soldati e degli ufficiali, ma anche la condizione disastrosa dei paesi attraversati durante il passaggio del fronte, le distruzioni causate dai bombardamenti e dalle artiglierie, nonché i danni arrecati al patrimonio artistico.

Impressionanti per le scene di devastazione, le foto del Ponte Vecchio e del Ponte alle Grazie, rese ancora più vivide dall’uso del colore.

L’idea della mostra nasce da una fortunata esperienza editoriale (“21 luglio – 4 agosto 1944. I giorni della Liberazione”, pubblicato da NTE) promossa dalle amministrazioni comunali di San Casciano, Tavarnelle e Scandicci.

Le foto sono state concesse da musei internazionali come l’Imperial War Museum di Londra e l’A. Turnbull Library di Wellington.

Una sezione della mostra è dedicata alle immagini tratte da un cinegiornale neozelandese, in cui si vedono proprio i soldati neozelandesi “kiwi” mentre fanno il loro ingresso a Firenze.

“Questa mostra merita una grande attenzione – ha affermato l’assessore provinciale Stefano Giorgetti –  in quanto crea un forte legame con il nostro territorio. Sarebbe interessante farne una mostra itinerante, portandola nelle scuole per proporla agli studenti che rappresentano la società del futuro. Sarebbe l’occasione per diffondere la memoria dei luoghi in cui vivono e di poter così apprezzare le azioni di coloro che ci hanno condotto alla liberazione”.

L’esposizione rimarrà aperta fino al 9 maggio e l’ingresso è gratuito.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 25 Aprile 2010. Filed under Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

2 Responses to La “Firenze liberata” in una mostra fotografica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.