Archivi

La “Festa dei Musei” in Val di Cecina

Pisa – Sei comuni della Val di Cecina, a cavallo tra le province di Pisa e Livorno, Volterra, Montecatini Val di Cecina, Pomarance, Castellina Marittima, Casale Marittimo e Cecina, per la prima volta si mettono insieme per aprire con modalità di accesso particolari 16 tra musei, monumenti, palazzi e aree archeologiche da venerdì 31 agosto fino a domenica 2 settembre.

E la “Festa dei Musei” in cui tutte le strutture presenti nei sei comuni saranno disponibili al pubblico con la massima estensione oraria e con diverse modalità d’ingresso.

Gratuito per tutti i cittadini residenti e ridotto per i turisti che in quei giorni sono ospitati in una qualsiasi struttura (alberghi, agriturismi, camping, bad & breakfast), presente sul territorio dei comuni coinvolti.

I residenti possono avere accesso a tutti i musei esibendo semplicemente la carta d’identità mentre i turisti potranno richiedere degli appositi voucher nelle oltre 350 strutture turistiche che hanno aderito al progetto, utilizzabili in tutti i musei e le aree archeologiche che intendono visitare ottenendo la riduzione del biglietto d’ingresso tra il 20 e il 25%.

In Alta Val di Cecina a Volterra si potranno visitare il Museo Etrusco Guarnacci, la Pinacoteca, il Palazzo Dei Priori, il Museo d’Arte Sacra, il Teatro Romano e l’Acropoli Etrusca; a Montecatini Val di Cecina il Museo delle Miniere, a Pomarance la Rocca Sillana, il Museo della Geotermia, il Palazzo Bicocchi e la Mostra Guerrieri e Artigiani. Nella Bassa Val di Cecina a Cecina, si potranno visitare il Museo Archeologico Comunale e il Parco di San Vincenzino a mentre Castellina Marittima l’Ecomuseo dell’Alabastro. Infine a Casale Marittimo sarà aperta l’area archeologica con visite guidate.

Il progetto è stato finanziato in parte anche dalla Regione Toscana tramite il Piano Integrato per la Cultura.

Per informazioni tel. 0588.87580, e-mail: a.furiesi@comune.volterra.pi.it.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 29 Agosto 2012. Filed under Cultura,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *