Archivi

150° Unità d’Italia: a Lucca riaprirà il Museo del Risorgimento

Lucca – Il 17 marzo 2011 l’Italia compirà 150 anni: anche Lucca contribuirà ai festeggiamenti per l’Unità del paese, grazie alla ristrutturazione del Museo del Risorgimento, allestito all’interno di Palazzo Ducale.

Si tratta di un vero e proprio patrimonio della storia d’Italia, che raccoglie cimeli, come la bandiera dei Carbonari risalente alle Cinque giornate di Milano, le lettere autografe di Mazzini e Garibaldi, alcune camicie garibaldine e le bandiere della Guardia Nazionale; inoltre fotografie, armi, divise e attrezzature da campo, oggetti di uso quotidiano e documenti che costituiscono un archivio di notevole interesse sulla storia d’Italia tra il 1821 e la Prima Guerra Mondiale. Presenti anche alcuni cimeli appartenuti all’eroe lucchese Carlo del Prete

Il Museo del Risorgimento è stato chiuso al pubblico a causa delle sue condizioni che non permettevano né la corretta fruizione dei contenuti né la conservazione della raccolta che ha rischiato di essere compromessa.
In occasione delle celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia, la Provincia di Lucca ha programmato la riapertura, grazie ad un progetto di valorizzazione reso possibile da 180.000 euro messi a disposizione dalla Regione Toscana e da 95.000 euro di contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Il progetto prevede la ristrutturazione dei locali, la ridefinizione del percorso espositivo e la progettazione degli strumenti di promozione per far conoscere il museo. Attualmente è in corso lo smantellamento dell’attuale esposizione che andrà avanti fino a dicembre: i cimeli verranno trasferiti in un deposito, dove resteranno per tutta la durata dei lavori.

Il nuovo percorso espositivo verrà disegnato in base ai criteri della museologia contemporanea: è previsto l’acquisto di pannelli e strumenti multimediali, i testi illustrativi saranno in italiano e in inglese ed è prevista anche la progettazione di percorsi di didattica museale e la predisposizione dei materiali per le scuole.

“Vogliamo realizzare un museo moderno e più fruibile, dove mi auguro che tutti, giovani e meno giovani, possano comprendere l’importanza di un periodo storico che ha permessoall’Italia di completare il suo percorso verso la libertà e la democrazia” ha spiegato il presidente della Provincia, Stefano Baccelli, presentando i lavori.

L’intera ristrutturazione del Museo del Risorgimento di Lucca dovrebbe concludersi entro la fine di marzo 2011.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 4 Novembre 2010. Filed under Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.