Archivi

Vendite in nero su E-Bay: scoperta evasione per 4 milioni di euro a Firenze

Firenze – Vere e proprie imprese commerciali in nero messe in piedi sul portale internet E-bay, con un evasione fiscale per oltre 4 milioni di euro: è quanto scoperto dalla Guardia di Finanza di Firenze grazie ad una serie di controlli sul portale internet di acquisti e vendite, in collaborazione con la stessa società E-bay.

Cinque le persone denunciate dalle Fiamme Gialle tra Empoli, Firenze e Montespertoli: questi effettuavano vendite come privati ma in realtà avevano volumi di transazioni tali da risultare vere e proprie attività commerciali.

Secondo quanto scoperto dalla Guardia di Finanza sempre più spesso normali commercianti dismettono le loro attività in forma fissa e optano per vendite on-line: in questo modo è possibile usufruire di costi fissi bassissimi e avere accesso ad una domanda più ampia. Molti non sanno però, o fingono di non sapere, che anche le vendite su internet sono regolamentate: gli accertamenti hanno così portato a scoprire, tra il 2005 al 2009, vendite in evasione fiscale per oltre 4,6 milioni di euro, con IVA non versata pari a 887.000 euro.

Tra le attività in nero rilevate quella di due coniugi fiorentini che dopo aver cessato l’attività di vendita al dettaglio di oggetti da collezione avevano continuato, completamente in nero, a vendere tale merce sul sito E- Bay, intestando l’account all’anziana madre della donna, che era all’oscuro di tutto. Scoperta anche l’amministratrice di una società, con sede in Firenze, che aveva regolarmente un sito internet dove erano venduti orologi di ogni tipo in nero.

Non solo aziende o attività commerciali però: le Fiamme Gialle hanno individuato anche singoli che cercavano così di guadagnare su internet, come due pensionati di Firenze che “arrotondavano” la pensione: il primo, ex dipendente pubblico, aveva iniziato a vendere sul portale vari oggetti di collezionismo; il secondo rivendeva su internet oggetti filatelici e di antiquariato.

A Montespertoli invece è stato individuato un 38enne disoccupato che aveva creato un’attività commerciale di vendita su E-bay completamente in nero: l’uomo aveva realizzato due account, uno intestato alla moglie ed uno a proprio nome. Con il primo acquistava la merce soprattutto negli USA, e, una volta giunti in Italia, formava nuovi lotti ben assortiti da rivendere con il secondo account. Il guadagno si aggirava intorno al 40/50% su ogni singolo oggetto venduto.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 27 Ottobre 2010. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.