Archivi

Turismo: aumentano gli arrivi a Firenze nel 2010

Firenze – Primi dati positivi sul turismo a Firenze e provincia, dopo l’annata nera del 2009. Secondo i dati del Centro Studi Turistici (CST), presentati oggi dalla Provincia di Firenze, nel primo quadrimestre 2010 è stato registrato un +10% di arrivi, pari a oltre 83mila unità in più, e un +7,1% di pernottamenti; nello stesso periodo del 2009 era stato registrato un – 7%, con la punta negativa di -20% registrata a marzo.

I dati confermerebbero un ritorno degli stranieri che hanno determinato il maggior recupero di questo periodo con un aumento di 155 mila pernottamenti, pari al +10,3%. Ottimi i dati del turismo statunitense che segnano un +16,5%, seguiti da Spagna, Giappone, Brasile, Russia, Cina, Svizzera e Francia. In lieve recupero in questi mesi anche il mercato tedesco, mentre calano i mercati inglese e olandese. Stabile invece la presenza degli italiani.

Il settore alberghiero segna complessivamente una crescita del 9,5%, in particolar modo fra gli hotel a 4 e 5 stelle. Positivi anche i dati dei 3 e 2 stelle, mentre gli alberghi ad 1 stella registrano un calo rispetto allo stesso periodo del 2009. Il settore extralberghiero aumenta i pernottamenti del 3%, in particolar modo nelle strutture della città di Firenze.

I risultati evidenziano un’ulteriore diminuzione della durata del soggiorno che passa da 2,59 giorni del 2009 a 2,54 di quest’anno. Stabile soggiorno medio nel settore alberghiero, in calo la permanenza media presso le strutture complementari. Per la clientela italiana si registra un lieve calo rispetto all’anno scorso, così come si calcola un calo anche nella media dei pernottamenti dei turisti stranieri, che passa da 2,73 a 2,66 giorni.

I risultati positivi di questi quattro mesi, secondo il CTS, si interpretano anche alla luce del fatto che molte imprese hanno abbassato le tariffe, determinando un fattore di competitività nei prezzi delle strutture ricettive: infatti, il prezzo si conferma l’elemento determinante per le scelte dei turisti in questi periodi di difficoltà economica; si registra un forte apprezzamento per le offerte “all inclusive” e per quelle formule che prevedono sconti o agevolazioni.

“I dati di oggi registrano una tendenza positiva già segnalata dalla fine del 2009 – ha commentato l’Assessore provinciale al turismo, Giacomo Billi – che continua nei primi mesi di quest’anno e ci auspichiamo prosegua nel periodo estivo”.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 17 Giugno 2010. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.