Archivi

Tubo rotto a Firenze: i lavori andranno avanti fino a domani

Firenze – Non è bastata la riapertura di viale Fratelli Rosselli, in uscita da Firenze, ad evitare i pesanti disagi al traffico cittadino che si sono verificati nuovamente nel tardo pomeriggio, nella zona tra la Fortezza da Basso e la stazione Leopolda, a Firenze: com’era prevedibile infatti nel momento dell’orario di uscita dagli uffici il traffico si è nuovamente ingolfato, nonostante gli appelli diffusi da parte del Comune di Firenze e della Polizia Municipale ad evitare di passare nella zona.

I lavori infatti per risistemare la tubatura dell’acquedotto che si è rotta questa mattina non si sono ancora conclusi; dalla sede della polizia municipale, presa d’assalto dalle telefonate dei cittadini, fanno sapere che potrebbero proseguire almeno fino all’ora di pranzo della giornata di domani.

Intorno alle 14 di oggi è stato riaperto il viale Fratelli Rosselli in direzione di Ponte alla Vittoria, su due corsie, solo per veicoli al di sotto dei 35 quintali, ovvero per auto e motorini: una provvedimento che ha sicuramente permesso di evitare la paralisi. I mezzi superiori ai 35 quintali, tra cui gli autobus, hanno dovuto utilizzare il Viadotto all’Indiano, unico collegamento tra le zone nord-ovest e sud-ovest della città.

L’unico mezzo che ha potuto continuare a circolare per tutto il giorno è stata la Tramvia

Dalla Polizia Municipale l’invito anche per la giornata di domani è ad evitare di transitare nell’area interessata, ovvero i viali intorno alla Leopolda: un buon consiglio ma difficile da attuare dato che si tratta di una delle principali arterie cittadine. Proprio per agevolare vie alternative, il Comune ha annunciato anche per domani la sospensione della Ztl, come avvenuto nella giornata di oggi; inoltre si consiglia ai veicoli provenienti dalla Fi-Pi-Li e diretti verso il centro ad utilizzare le uscite di Firenze-Certosa e Firenze Sud.

Sulle cause della rotture del tubo, dal Comune fanno sapere che potrebbe essere legato agli sbalzi di temperature degli ultimi giorni mentre l’ipotesi di un’usura della struttura idrica viene smentita dall’assessore alla viabilità Massimo Mattei.

E’ la seconda volta in pochi mesi che Firenze deve fare i conti con tubature dell’acqua rotte che creano disagi alla circolazione: a ottobre fu la zona di viale Guidoni ad andare in tilt per la rottura di una tubatura che provocò una voragine nella strada.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 26 Maggio 2010. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.