Archivi

Tramvia Firenze: tre anni di tempo per costruire le altre linee

Firma accordi In Regione

Firma accordo in Regione

Firenze – Scongiurato il pericolo di perdere i fondi europei per realizzare le altre linee della tramvia a Firenze. Ci sono tre anni in più per costruire le linee mancanti.

Regione e Comune di Firenze, assieme ai Comuni di Sesto Fiorentino e Campi Bisenzio, hanno firmato ieri mattina l’accordo di programma che ratifica l’intesa raggiunta la scorsa estate con l’Unione Europea.

Per costruire le tre linee e non perdere i 36,6 milioni di euro affidati da Bruxelles alla Regione e da questa destinati al Comune ci sarà tempo fino al 31 marzo 2019 e non più solo fino al 31 dicembre 2015.

Il Comune, come chiesto dall’Unione Europea, dovrà comunicare ogni tre mesi lo stato di avanzamento dell’opera.

tramvia_linea 1_Firenze

Ad oggi sono oltre un milione i passeggeri che usano la inea 1 della tranvia, la sola al momento completata e che collega Scandicci con Firenze. Una volta che le tre linee saranno in funzione la stima è di quasi 40 milioni di passeggeri l’anno e 14,5 sarebbero viaggiatori disposti a rinunciare all’uso dell’auto.

“L’intesa di oggi ha un doppio valore: è importante perché ci consente di non perdere i soldi che ci aveva dato l’Unione europea – ha detto il presidente Enrico Rossi –, ma è altrettanto importante perché con lo studio di fattibilità da completare in meno di un anno si inizia a ragionare sul serio del prolungamento a Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino”

Intanto il vice sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha confermato l’intenzione a prolungare la linea 3 fino a Coverciano e Bagno a Ripoli.

La tranvia da completare sarà anche un’occasione di lavoro: si calcola che si creeranno almeno 1500 posti di lavoro.

 

 

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 7 Marzo 2014. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.