Archivi

Toscani sempre più lontani dalla politica: la Regione punta sui sedicenni

Firenze – Toscani sono sempre più disaffezionati alla politica, soprattutto a quella nazionale: non è certo una novità ma è quanto emerge da “Il rapporto tra cittadini e Istituzioni in Toscana” indagine demoscopica dell’Istituto Emg, condotta a novembre, e presentata oggi a Palazzo Panciatichi a Firenze.

Secondo i dati riportati il 28% del campione si interessa poco e il 38% per nulla di politica. Ancora più negativo è il rapporto con i partiti: solo il 5% degli intervistati è iscritto ad un partito., e solo il 15% ha molta o abbastanza fiducia nei partiti nazionali. Il crollo è bipartisan. A salvarsi è solo il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel quale l’82% del campione si riconosce.
Subito dopo viene la Chiesa (61%) ma reggono anche Regione e Comune: il 58 % ha sufficiente fiducia infatti in queste due istituzioni. Si salvano anche il sindacato (che conta il triplo di iscritti dei partiti) e le associazioni professionali, oltre al volontariato ancora radicato in modo diffuso.
La ricerca mette in luce comunque una voglia di partecipazione da parte dei cittadini: se stimolato, il 30% degli intervistati dice che sarebbe molto o abbastanza interessato a partecipare ad iniziative che riguardano il proprio comune, per parlare soprattutto di lavoro e occupazione, ambiente, smog e politiche per i giovani.

Interessante la parte che riguarda gli strumenti di informazione: per quanto riguarda la tv è la Rai la più vista dal 44% del campione, seguita da Mediaset con il 30% e da La7 con il 10%; reggono i quotidiani, acquistati, tra acquisti giornalieri e settimanali, dal 53% degli intervistati mentre il 48% dichiara di usare abitualmente internet e di questi il 35% lo fa proprio per leggere i giornali. Solo il 9% lo usa per informarsi di politica

“Internet potrebbe aiutarci a stimolare i cittadini ad una maggiore partecipazione – ha commentato il vicepresidente della Regione Toscana Riccardo Nencini – Credo sia giusto cominciare a coinvolgere sempre di più i toscani a cominciare proprio dai giovani”

Nencini ha annunciato di stare lavorando per presentare una proposta che permetta ai sedicenni di votare nelle circoscrizioni comunali, ma anche per promuovere nuove forme di partecipazione. Le iniziative potrebbero concretizzarsi già ai primi di marzo.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 21 Febbraio 2011. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.